Piero Pelù, fascia nera di lutto sul bracco e la confessione sul palco dell’Ariston

Pubblicato il: 8 Febbraio 2020 alle 3:47

Piero Pelù è uno dei concorrenti di questa settantesima edizione del Festival di Sanremo. Nella serata di giovedì, ovvero quella dedicata alle cover, il cantante si è presentato con il lutto al braccio. Una volta salito sul palco dell’Ariston, il cantante si è lasciato andare ad una confessione piuttosto scioccante. Ma che cosa è accaduto all’ex leader dei Litfiba? Piero Pelù è uno dei cantanti più stimati nel nostro panorama musicale e per la prima volta in assoluto è salito sul palco dell’Ariston, partecipando a questa 70esima edizione del Festival come concorrente portando un brano Rock, ma molto significativo intitolato “Gigante”.

Il brano è stato accolto con Grande entusiasmo e pare che stia ottenendo un grande successo. Come abbiamo già in parte detto, il testo nfatti ha un significato molto profondo ovvero quello di trasmettere un messaggio importante quale incoraggiare le anime fragili a farsi grande. Però nel corso della terza puntata del Festival di Sanremo, l’artista si è presentato sul palco dell’Ariston con una fascia nera di lutto sul braccio e poi è lasciato andare ad una confessione piuttosto scioccante.

Piero Pelù al festival di Sanremo, fascia nero in segno di lutto e confessione shock

Durante la puntata dedicata alla alle cover, andata in onda giovedì 6 febbraio, Piero Pelù ha deciso di salire sul palco e di fare un gesto eclatante. L’artista che ha portato sul palco dell’Ariston il brano Cuore matto di Little Tony, pare abbia anche mostrato una fascia nera sul braccio in segno di lutto. A tal riguardo l’artista avrebbe detto ‘QUESTA FASCIA È PERCHÈ OGNI TANTO MI VERGOGNO DI ESSERE UN UOMO QUANDO C’È UN FEMMINICIDIO’. Sono stati tanti i momenti dedicati proprio alle donne nel corso di questo terzo appuntamento ma in generale il Festival di Sanremo ha affrontato ogni sera questo tema molto attuale, quanto doloroso e triste.

Lotta alla violenza sulle donne, al Festival 7 artiste promuovono concerto al Campovolo

Una di queste quattro puntate è stata aperta da Amadeus che ha invitato sul palco ben 7 cantanti tutte donne quali Giorgia, Elisa, Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Alessandra Amoroso ed Emma Marrone. Le 7 artiste sono salite sul palco dell’Ariston per promuovere un concerto speciale, previsto per il 19 settembre 2020 A Campovolo ed intitolato Una, nessuna centomila. Si tratta di una missione davvero molto speciale perché attraverso questo concerto le 7 artiste vogliono raccogliere fondi per le campagne di sensibilizzazione e per portare avanti dei progetti per la lotta contro la violenza sulle donne. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *