Renato Zero paragone con Achille Lauro “Io cantavo la periferia, non ero un clown”

Pubblicato il: 26 Settembre 2020 alle 12:16

Renato Zero in questi giorni ha commentato il fatto che in molti abbiano indicato Achille Lauro come suo erede. L’artista però non ci sta ed ha voluto dire la sua al riguardo. Molto spesso Achille è stato paragonato a Renato Zero per via delle sue performance piuttosto particolari. Ad ogni modo, il cantante non ci sta e proprio in questi giorni ha voluto affrontare questo argomento. In occasione del suo 70esimo compleanno, Renato ha risposto ad alcune domande. Tra queste pare ce ne fosse qualcuna proprio sul suo erede, e sembra che ci sia andato giù in modo piuttosto pesante.

Achille Lauro in questi anni si è fatto parecchia strada nel nostro paese sia come cantante che come personaggio. Sul palco dell’Ariston lo scorso anno e anche all’ultima edizione del Festival, Achille ha sfoggiato dei look davvero particolari. In qualche modo, queste sue performance sono state in qualche modo paragonate a quelle di Renato Zero. In realtà questo accoppiamento non è piaciuto a nessuno dei due. Achille ovviamente è troppo giovane, essendo nato nel 1990, quando già il cantante romano aveva ben 25 anni di carriera alle spalle. Il veronese non si è però mai lasciato andare a delle dichiarazioni, cosa che invece ha fatto lo stesso Renato. Ma cosa ha dichiarato?

Renato Zero commenta il fatto di essere paragonato ad Achille Lauro

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, in occasione del suo 70esimo compleanno Renato ha rilasciato delle importanti dichiarazioni. Sembra che in primis abbia voluto commentare il fatto di essere stato paragonato ad Achille Lauro. Nel corso dell’intervista rilasciata a Il corriere della Sera, il cantante ha voluto dire la sua. “Achille Lauro? Riesce ad affermarsi con poco. Io cantavo la periferia, non ero un clown“.Insomma, un commento piuttosto duro quello del cantante che così ha voluto dare un freno a queste voci. Il trentenne, invece, ha preferito non commentare e si sta godendo l’ultimo suo grande successo.

Negli ultimi tempi sta spopolando uno dei suoi più recenti brani ovvero Soft Porno, la colonna sonora della serie tv Netflix, Baby. Questa è sbarcata da poco su streaming. Ad ogni modo, nel corso dell’intervista Renato ha continuato. “Achille fa con poco. Io mi sono fatto il m***o così, ma lungi da me giudicare. Io amo tutti quelli che fanno questo lavoro a patto che non prendano in giro il pubblico”. Ecco quanto dichiarato dal cantante romano che proprio non ha digerito questo confronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *