Sintomi del Coronavirus: quali sono i sintomi che si manifestano con l’infezione?

Pubblicato il: 15 Marzo 2020 alle 12:46

Il Coronavirus in pochissimi giorni è passato da allarme, a epidemia a pandemia, una parola quest’ultima che fa nascere molta paura nelle persone del nuovo secondo che non avrebbero mai immaginato di trovarsi costretti a fronteggiare una cosa simile. Nell’era dell’informazione costante, la domanda che ci si pone è la seguente: quali sono i sintomi che si manifestano nel momento in cui il Coronavirus sfocia dalla fase di incubazione?

Coronavirus emergenza

Come abbiamo avuto modo di raccontare nei giorni precedenti, ecco che l’attenzione mediatica resta concentrata su quella che è l’emergenza del Coronavirus nel mondo, non più in Cina o in Italia. I contagi si stanno spargendo a macchia d’olio e in Spagna, ad esempio, si contano già circa cinque mila casi che sono dettati a aumentare. In Francia, ad esempio, le scuole e le università sono state già chiuse e anche alcune catene di negozi hanno deciso di attuare in maniera preventiva la chiusura delle loro filiali nella nazione.

Nel frattempo, però i casi di contagio aumentano e i primi sintomi che si presentano per il Coronavirus spesso si confondono con quelli di una banale influenza e che, se trascurati, potrebbero anche aggravare in maniera significativa fino al punto alto del contagio.

Sintomi del Coronavirus

Nel corso degli ultimi giorni stanno aumentando anche le domande che gli utenti del web pongono ai motori di ricerca, o comunque sia anche ai medici generici dato il dilagare del panico. In un periodo come questo, le raccomandazioni sono le seguenti: non andare in ospedale, chiamare il numero abilitato dallo stato e il proprio medico e in caso necessario prendere tutte le cautele del caso.

A ogni modo, la domanda che più frequente viene posta è la seguente: quali sono i sintomi che si presentano dopo il contagio da Coronavirus? Questi si possono manifestare dopo 5 giorni o 14 giorni di incubazione, che a quanto pare sono i massimi in cui può sfociare il virus.

Coronavirus: come si presenza il contagio

A parlare dei contagi da Coronavirus è stato anche il Corriere della Sera, in un articolo pubblicato nella sezione online del giornale in cui è possibile leggere: “La febbre può salire molto, di solito mette in allarme quando non passa con gli antipiretici e cresce sopra i 37,5. In presenza di febbre, secondo le attuali normative bisogna rimanere in casa isolati. Nel più vasto studio realizzato in Cina su 55.924 casi confermati in laboratorio (studio cui ci riferiremo d’ora in avanti per le percentuali) la febbre era al primo posto con l’87,9% di prevalenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *