Press "Enter" to skip to content

Xiaomi Redmi Note 9 Pro, tante virtù e pochi difetti [Recensione completa]

La gamma Redmi di Xiaomi e il resto dei prodotti del produttore cinese in generale hanno ricevuto negli ultimi mesi aggiornamenti hardware costanti, sorprendentemente il catalogo Xiaomi sembra aver preso una svolta abbastanza importante, ed eccoci ad Androidsis per testarli notizie e raccontarvi in ​​prima persona la nostra esperienza.

Questa volta abbiamo il Redmi Note 9 Pro, un medio di gamma buono, bello ed economico che ha pochi difetti e molte virtù. Scopri con noi cosa ci è piaciuto di più e cosa ci è piaciuto di meno del proprietario di fascia media Xiaomi Redmi.

Materiali e design

Come spesso accade nella gamma Redmi di Xiaomi, il terminale è ampio. Abbiamo dimensioni di 165,7 x 76,6 x 8,8 mm per un peso totale di 209 grammi, che non c’è. non male se teniamo conto dei 6,67 pollici del pannello frontale e dell’enorme batteria che ospita al suo interno. Lontano da quanto sembrava accadere qualche anno fa con la gamma Redmi, questo Note 9 Pro dà una sensazione di qualità istantanea nella mano. Un po ‘di cornice sul davanti, un design molto aggiornato, una costruzione abbastanza decente.

  • Dimensioni: 165,7 x 76,6 x 8,8 mm
  • Peso: 209 grammi

Qui puoi dare uno sguardo all’Instagram dei colleghi di Androidsis:

I pulsanti hanno un buon tocco e un percorso corretto. Li troviamo tutti sul lato destro, sia quelli a volume unificato, sia quel pulsante di «accensione» che ora integra un lettore di impronte digitali e che a me, personalmente, sembra un’alternativa molto migliore al lettore di impronte sul retro di stavano usando. Quattro sensori abbastanza sporgenti nella parte posteriore, molto centrati e che danno un interessante senso di armonia. Sicuramente in termini di design, poco da discutere contro il Redmi Note 9 Pro.

Caratteristiche tecniche

Marca Xiaomi
Modello Redmi Note 9 Pro
schermo 6,67 pollici
Risoluzione Full HD +
Percentuale di occupazione del pannello frontale 84%
Formato schermo 20: 9
Processore Qualcomm SnapDragon 720
RAM 6 GB
Conservazione 64 GB
Slot per scheda di memoria Micro SD
fotocamera quadruplicare
Obiettivo principale 64 Mpx
Obiettivo grandangolare 8 Mpx
Ritratto di Modro 2 Mpx
Obiettivo macro 5 Mpx
Fotocamera selfie 16 Mpx
Batteria 5.020 mAh
Veloce doppio LED
Sistema operativo Android 10 Q
Livello di personalizzazione MIUI 11
Peso 209 g
Dimensioni 76,7 x 165,7 x 8,8 mm
Prezzo  268.99 
Link di acquisto Xiaomi Redmi Note 9 Pro

Come abbiamo visto, a questo Xiaomi Redmi Note 9 Pro non manca praticamente nulla.

Display e contenuti multimediali

Partiamo dallo schermo, dove troviamo un pannello da 6,67 pollici con cornici asimmetriche ma piuttosto piccole. Abbiamo una risoluzione FullHD + che equivale a 2400 x 1080 pixel, il che non è male considerando la fascia di prezzo, sì, con un rapporto di aspetto 20: 9 piuttosto allungato. Per quanto riguarda il pannello LCD, ha una buona integrazione, ancora una volta Xiaomi ha lavorato bene nella regolazione dei colori, anche se la luminosità non è elevata finché non è degna di nota, è più che sufficiente per l’esterno.

In compenso troviamo le ormai classiche ombre su alcuni bordi e attorno alla “lentiggine” centrale che ospita la fotocamera. Per quanto riguarda il suono, troviamo cosa aspettarci dalla gamma media, un suono che è sufficiente in termini di volume alto, ma non spicca nel resto delle sezioni, dove si difende, senza altro. Questa è una delle sezioni in cui viene tagliata più spesso nella fascia media e il Redmi Note 9 Pro non avrebbe fatto eccezione.

Test della fotocamera

Ci rivolgiamo alle telecamere, dove troviamo quattro sensori che dettagliamo di seguito:

  • Sensore Samsung ISOCELL GW1 da 64 MP
  • 8MP ultra grandangolare
  • Macro da 5 MP
  • Profondità 2MP

Personalmente, mi rimangono due sensori, ma è vero che forniscono un’interessante versatilità. Quello che spicca di meno è la profondità, poiché è abbastanza evidente che il software ha molto a che fare con le fotografie in formato “Ritratto”. D’altra parte, il sensore 64MP principale spicca, su 64MP che non sono attivati da difetti, dal momento che il colpo standard è più veloce e più leggero. Cattura molto bene il contenuto in quasi tutte le condizioni di luce, vi lasciamo alcuni test:

La videocamera ci dà la possibilità di registrare fino a 4K a 30 FPS anche se nei test abbiamo optato per la versione FullHD. Abbiamo una regolazione del colore interessante, non denotiamo molta perdita di contenuto quando cala la luce, ma la stabilizzazione è quella della fascia media. Per quanto riguarda la fotocamera frontale, abbiamo 16MP molto ben risolti e che danno risultati particolarmente buoni dalla mano del software.

Autonomia e sezioni extra

Un’autonomia che è una vera follia in questo Xiaomi Redmi Note 9 Pro, a cominciare perché ha 5.020 mAh e una ricarica rapida di 30W il cui adattatore di rete è compreso nella confezione. Finalmente abbiamo scommesso su USB-C e ci siamo goduti sessioni di oltre otto ore di schermo e due giorni di utilizzo generale senza problemi. È vero che ci potrebbe mancare la ricarica wireless se ci siamo abituati, ma in termini di batteria si può chiedere poco di più a questo Redmi Note 9 Pro, punto in cui spicca e molto.

Non dimentichiamo le funzionalità extra del dispositivo, per cominciare che ha NFC, e questo farà sconvolgere molti “haters” del marchio. Puoi pagare e molto altro con questo Redmi Note 9 Pro che nei nostri test si è difeso perfettamente in questa sezione.

  • Connettività
    • NFC
    • Jack da 3,5 mm
    • WiFi 6
    • Bluetooth 5.0
    • GPS
    • Porta IR
    • Doppio slot per SIM
    • Slot MicroSD fino a 512 GB

Opinione dell’editore

Difficile trovare alternative con queste caratteristiche per i circa 239 euro che di solito costa questo Redmi Note 9 Pro. Si trova faccia a faccia con lo Xiaomi Mi 10 Lite e rende la concorrenza dura, soprattutto se si può fare a meno di uno schermo OLED. Certo, soddisfa la maggior parte dei requisiti che gli acquirenti di fascia media cercano e puoi ottenerlo al miglior prezzo in QUESTO LINK Amazon, a partire da 239 euro.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *