Yari Carrisi e Thea come Al Bano e Romina: “vogliamo cantare con loro”

Pubblicato il: 27 Settembre 2020 alle 12:11

Sembra quasi impossibile non fare confronti. Yari Carrisi e Thea ormai sono una coppia solida e insieme condividono molte passioni. I una lunga intervista rilasciata a il Corriere della Sera,  i due artisti hanno parlato molto della loro vita privata, e anche dei loro progetti lavorativi.

Venerdì pomeriggio, 2 ottobre, al Faro di Punta Palascia a Otranto, si esibiranno in un Concerto spirituale. Lui chitarra, tambura, harmonium indiano e voce, lei harmonium, campane tibetane e voce. Eseguiranno mantra dell’Himalaya e canzoni della cultura Peace Love Meditation, aspettando l’alba lunare. Thea & Yari come Al Bano e Romina: 32 anni lei, 47 lui, uniti nella vita e nella musica.

Yari Carrisi e Thea: ecco come si sono conosciuti

Sappiamo molto bene quanto Yari Carrisi ma anche sua sorella Romina abbiano sofferto il peso del loro cognome. “Mio padre e mia madre sono stati una coppia potente ed è difficile uscire fuori da quella luce. Sono il simbolo della coppia e chi vuole trovare una somiglianza con noi si ritrova una strada asfaltata”.

Thea, invece la pensa un po diversamente spiegando che la storia che hanno avuto i A. Bano e la Power è un dono ed è molto contenta di averli conosciuti. I due ragazzi si sono incontrati grazie ad un progetto di Yari “I pellegrinaggi”.

“A maggio avrei dovuto filmare la puntata zero, ma poi è successo quello che è successo e così mi sono messo a cercare persone in Italia da includere nel progetto. Su Internet ho trovato Thea, che ogni giorno faceva un’ora di diretta. Ho aspettato che venisse per un concerto in Puglia e sono andato a sentirla con mia madre”.

Il paragone con Al Bano e Romina

Yari Carrisi, alla domanda del giornalista che li ha un pò paragonati ai suoi genitori ha risposto in modo diretto e senza giri di parole: “se volete davvero paragonarci a mio padre e a mia madre, allora facciamo alla coppia 60-70, prima di Felicità, quando tra loro c’era collaborazione vera, scrivevano pezzi insieme, musica di alta qualità che in Italia non ha mai preso piede, ma all’estero sì: penso ad album come Atto I, 1978, Aria pura. Erano dei veri spiriti liberi”.

Inoltre, pare che i due ragazzi abbiano anche un grande sogno, ovvero più che cantare come Al Bano e Romina è cantare con loro. Stiamo aspettando di trovare il pezzo giusto, che ci veda coinvolti anima e cuore, al di là di un ritornello. Quando hai un diamante prezioso lo vuoi dare alle persone giuste con il messaggio giusto. Con Romina abbiamo già cantato insieme Don’t Worry, Be Happy: un testo spensierato con un messaggio spirituale. Per noi è importante utilizzare, in senso buono, la nostra unione per trasmettere un messaggio che alzi il livello di coscienza degli altri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *