Ylenia Carrisi, l’Fbi lancia una bomba: trovata in un albergo per profughi

Si continua a parlare della scomparsa di Ylenia Carrisi ovvero la primogenita di Albano Carrisi e Romina Power scomparsa ormai oltre 20 anni fa in modo del tutto misterioso. Proprio sulla scomparsa della donna pare che in questi ultimi anni se ne siano dette di tutti i colori e sembra che siano state fatte tante ipotesi e tante piste siano state seguite senza però arrivare mai ad un punto fermo.

Se da una parte Romina Power continua a sperare ed a pensare che la figlia possa essere ancora viva, e pensa che un giorno fosse riabbracciarla, Albano invece sembra essere convinto del fatto che purtroppo Romina sia morta gettandosi nelle acque gelide del Mississipi. Adesso, sembrerebbe proprio che l’Fbi abbia diffuso una notizia che ha un po’ avuto l’effetto di una vera e propria bomba sul caso di Ylenia Carrisi. Sarebbero emersi nuovi elementi e anche nuove teorie che però pare non siano affatto piaciute ai genitori. Ma di cosa stiamo parlando?

Ylenia Carrisi, riapetura del caso e scoppia la bufera

Come abbiamo già avuto modo di vedere, sembra che questi ultimi giorni sia stato riaperto il caso Ylenia Carrisi. Sarebbe arrivato un nuovo elemento direttamente dalle colonne del Corriere della Sera Dove un intero articolo parla proprio di Ylenia. In questo si legge che dopo 8 mesi dalla scomparsa della primogenita di Al Bano e Romina ovvero il 5 settembre del 1994, pare che il capo dei servizi segreti  Joaquin Balaguer ovvero il presidente di Santo Domingo avesse detto di avere visto la donna nell’ Hotel Melia.

Sarebbe stata pubblicata una intervista rilasciata proprio dal Presidente di Santo Domingo e riservata al corriere, nel corso della quale sembra che spuntino dettagli che fino ad ora sono rimasti molto oscuri su questa vicenda. Una volta diffusa pubblicata questa notizia, sembrerebbe che Albano sia andato su tutte le furie tanto da chiamare alle 3 di notte il giornalista per chiedere ulteriori dettagli. Il giornalista sembra che non abbia fatto nemmeno in tempo a andare dei dettagli ad Albano perché pare che il cantante di Cellino San Marco abbia posto fine alla conversazione in modo piuttosto brusco perché molto arrabbiato.

Le dichiarazioni di De Los Santios

A parlare di un coinvolgimento dell’ FBI nel caso di Ylenia pare sia stato proprio de Los Santos. Quest’ultimo sembra abbia raccontato che i due agenti dell’Fbi andarono a cercare Ylenia. Si sospettava che la ragazza fosse stata sequestrata e la polizia dominicana andò a controllare al Melia di Bavaro. Secondo alcuni, pare che la donna fosse incinta ma l’uomo sembra abbia proseguito dicendo che non sembrava essere incinta. “ IL PALLORE MI HA FATTO PENSARE AD UNA RAGAZZA CHE FUMA O TIRA QUALCOSA. NON ERA PRIGIONIERA: LA ACCOMPAGNAVANO CINQUE O SEI AMICI, DUE O TRE TEDESCHI, MI PARE UN ITALIANO”, ha dichiarato l’uomo. “YLENIA HA RISPOSTO D’ESSERE MAGGIORENNE E IN COMUNICAZIONE CON LA FAMIGLIA“, avrebbe ancora aggiunto l’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *