Ylenia Carrisi oggi, dov’è la figlia di Al Bano?

A distanza ti quasi 27 anni si continua a parlare della scomparsa di Ylenia Carrisi. Su ciò che è accaduto alla figlia di Al Bano resta ancora un mistero ma tante solo le supposizioni sul suo destino. Per anni si è parlato di suicidio, poi di allontanamento volontario. Ad oggi, l’unica certezza per i suoi genitori è il fatto che è sparita nel nulla e mentre Al Bano si è rassegnato nel non vederla più Romina in cuor suo spera di riabbracciarla. Un desiderio che ha pure Yari e lo ha espresso più di una volta in diretta tv. Questa volta a parlare è il capo dell’Interpool Enzo Portaccio che ha spiegato alcuni dettagli del caso. Vediamo cosa ha dichiarato.

 

Le dichiarazioni di Enzo Portaccio su Ylenia Carrisi

La cantante statunitense, lo scorso anno A ‘Chi l’ha Visto’ ha lanciato un nuovo appello e proprio nella trasmissione di Federica Sciarelli ha parlato Enzo Portaccio, capo dell’Interpool. All’epoca furono i carabinieri di Brindisi a sollecitare un intervento della Organizzazione internazionale della polizia criminale, che ha sede a Lione, in Francia. Da qui poi partì una ulteriore comunicazione alle autorità statunitensi. Le indagini si focalizzarono sulla testimonianza di un metronotte, che sostenne di avere visto una ragazza tuffarsi nel fiume Mississippi, a New Orleans. Luogo in cui la figlia di Al Bano è sparita nel 94. Sul conto di Ylenia Carrisi oggi giunge una triste conferma da Portaccio. “C’era quest’uomo che notò la ragazza in stato di agitazione”.

La ragazza gli disse di appartenere all’acqua e si buttò nel fiume e purtroppo annegò. Il fatto di ‘appartenere all’acqua’ pare fosse una frase che Ylenia era solita dire in famiglia. Portaccio, inoltre, ha fatto sapere alle autorità che non si è mai potuto rilasciare dichiarazioni ufficiali in quanto le indagini erano in corso.  Quella ragazza aveva molte cose in comune con la figlia dei due cantanti, anche se nessun corpo è mai stato ritrovato.

I dubbi su Alexander Masekela

Sulla scomparsa di Ylenia Carrisi si è parlato molto di un suo amico. All’inizio, infatti, tutti i sospetti si sono racchiusi attorno ad un giovane ragazzo di nome Aleksander Masekela. L’uomo era un musicista con problemi con la giustizia ma anche di droga, che condivideva con Ylenia una stanza d’albergo in un hotel di New Orleans. Lì, la figlia di Al Bano e Romina power, venne vista per l’ultima volta  ma lui ha sempre dichiarato di non sapere nulla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here