Consigli per proteggersi dagli effetti dell’inquinamento atmosferico

Effetti dell’inquinamento atmosferico sulla salute

Mentre alcuni livelli di qualità dell’aria potrebbero non influenzare la popolazione generale, ci sono gruppi che sono particolarmente sensibili. Ciò include persone allergiche o con disturbi respiratori, malattie cardiache, anziani, donne incinte e bambini.

Il contatto con l’aria inquinata può causare o innescare vari sintomi, come irritazione agli occhi e al naso, mal di gola, tosse bronchiale e affaticamento. D’altra parte, l’esposizione cronica all’aria inquinata influisce sull’aumento del rischio di sviluppare alcune patologie. Questi includono rinite allergica e asma.

Si stima che ogni anno più di 7 milioni di persone muoiano nel mondo a causa di varie patologie (ictus, cancro ai polmoni e infarti) complicate dall’inquinamento atmosferico. In particolare, è stato riscontrato nella ricerca che gli aumenti di SO2 e NO2 sono associati a una maggiore incidenza di sindrome della morte improvvisa infantile (SIDS).

Suggerimenti per proteggersi dagli effetti dell’inquinamento atmosferico

Di seguito vedremo alcune raccomandazioni per proteggersi dagli effetti dell’inquinamento atmosferico ed evitare così danni alla salute.

1. Tieni d’occhio le notizie

Oggi abbiamo vari mezzi per accedere alle informazioni. Devi usarli per ottenere informazioni su vari eventi (ad esempio, incendi) e sapere quando l’aria è malsana.

2. Resta a casa

La prossima cosa da tenere a mente, soprattutto nelle persone più vulnerabili, è non esporsi, evitando l’inquinamento da particelle. Si consiglia di rimanere all’interno di case, uffici o veicoli quando l’aria non è adatta.

3. Spazi ermetici

Dobbiamo tenere tutto chiuso se i livelli di inquinamento sono alti fuori dalle nostre case. Le persone con allergie o problemi respiratori dovrebbero assicurarsi che porte e finestre si chiudano bene e siano il più eretiche possibile.

4. Purificatori d’aria

Un’opzione da considerare sono i depuratori d’aria per ridurre l’inquinamento, così come i livelli di concentrazione di varie particelle. Possono essere molto utili per chi soffre di allergie, aiutando a prevenire o mitigare i sintomi.

5. Regolare l’aria condizionata

In alcuni casi, hai la possibilità di regolare l’aria condizionata, in modo che l’aria ricircola internamente, impedendo all’aria esterna di entrare.

6. Filtri HEPA

Sia nei condizionatori d’aria che nei sistemi di riscaldamento, è consigliabile utilizzare filtri HEPA. Sono considerati più efficienti nell’assorbire piccole particelle. Inoltre, questi filtri dovrebbero essere cambiati regolarmente.

7. Uso degli estrattori

Si consiglia di utilizzare estrattori, soprattutto durante la cottura,per aiutare a dissipare il fumo e gli odori che possono influenzare. Ancora di più se le porte e le finestre rimangono chiuse.

8. Non fumare

La qualità dell’aria inizia a casa. Pertanto, non dovremmo contaminare l’interno fumando o permettendo ad altri di fumare. Negli spazi chiusi, il fumo impiega più tempo a dissiparsi.

9. Ventilare periodicamente

Sebbene si raccomandi di tenere gli spazi chiusi, a volte quando possibile, è anche necessario ventilare la casa per migliorare la qualità dell’aria interna.

10. Le piante sono buoni alleati

I vantaggi di avere piante a casa sono diversi. Possono anche aiutare a pulire l’aria,oltre ad essere decorativi.

11. Protezione all’uscita

Non è bene uscire quando l’aria è molto inquinata. Ma se questo è inevitabile, devi proteggerti indossando maschere, anche occhiali, per prevenire l’irritazione della mucosa oculare.

12. Strade con traffico

Che tu sia a piedi o in auto, evita le strade più congestionate. Sulle strade secondarie e con meno traffico, l’esposizione alle emissioni dei veicoli può essere ridotta.

13. Evita i canyon urbani

I canyon urbani sono corsie di traffico relativamente strette con edifici molto alti su entrambi i lati. Questi spazi sono stati studiati in varie indagini, perché intrappolano l’inquinamento dalla minore circolazione dell’aria.

14. Ore di punta

Cerca anche di regolare, per quanto possibile, gli orari di partenza. Dovresti evitare di essere in strada durante le ore di punta, quando ci sono più veicoli in strada e le emissioni di scarico sono più alte.

15. Respira attraverso il naso

Respirare attraverso il naso è meglio che respirare attraverso la bocca, perché le ciglia o i peli che rivestono l’interno delle narici trattengono alcune delle particelle di polvere.

16. Bere acqua

Non solo previeni la disidratazione, ma questo ti aiuta a respirare meglio, mantenendo l’umidità nelle mucose. Inoltre, fumo e polvere causano secchezza alla gola, che può causare tosse.

17. Rimani in salute

Rimanere in buona forma e riuscire a respirare bene vanno di pari passo. E questo si ottiene con una buona dieta e con l’attività fisica.

18. Esercizio in spazi chiusi

Sebbene non sia sempre il più raccomandato, quando l’aria esterna è inquinata è preferibile esercitarsi in spazi chiusi. Almeno per tutto il tempo in cui dura la contingenza. Ricorda che quando ti alleni inspiri più quantità.

19. Farmaci di emergenza

Nel caso in cui ne avessi bisogno, tieni sempre a portata di mano farmaci o dispositivi di emergenza, che si tratti di inalatori o antiallergici. Ciò è particolarmente indicativo nei pazienti che hanno già una diagnosi e hanno ricevuto una prescrizione a questo proposito dallo specialista.

Come proteggersi in anticipo dall’inquinamento atmosferico?

Oltre a proteggerci dagli effetti dell’inquinamento atmosferico quando già esistono, possiamo anche fare la nostra parte per prevenire ulteriori emissioni di particolato e gas tossici nell’ambiente. A questo proposito, si suggerisce di prendere in considerazione le seguenti raccomandazioni:

  • Evitare di bruciare legna da ardere o carbone, sia per il riscaldamento che per i barbecue.
  • Non utilizzare soffiatori di foglie per il prato, poiché sollevano polvere e particelle.
  • Riduce al minimo l’uso del veicolo a motore. Invece, usa i mezzi pubblici, in bicicletta o cammina.
  • Prendi in considerazione la possibilità di sostituire l’auto con una elettrica, ibrida o ad alta efficienza energetica.
  • Non fumare o permettere loro di fumare all’interno del tuo ufficio.
  • Il riciclaggio aiuta anche a ridurre i processi industriali che generano gas tossici.
  • Pianta alberi.

Se, nonostante ti proteggi con tutte le misure, i sintomi persistono a causa degli effetti dell’inquinamento atmosferico, dovresti consultare il tuo medico. Non puoi fare a meno di considerare anche l’interno delle case. L’inquinamento negli spazi interni può essere dannoso quanto quello proveniente dall’esterno.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *