News

Festa della Donna, perché si festeggia l’8 marzo? Origine e significato

Cos’è la festa della donna:

La festa della donna aiuta a sensibilizzare la popolazione, i governi e gli Stati sull’esistenza di problemi che minacciano i diritti delle donne e che devono ancora essere risolti.

In questo modo, le Nazioni Unite (ONU) organizzano attività e campagne di sensibilizzazione intorno alla Giornata internazionale della donna che si svolge in tutti i paesi del mondo l’8 marzo.

In questo senso, l’Onu propone ogni anno un tema, come per il 2018, il cui tema è: “Adesso è il momento: gli attivisti rurali e urbani trasformano la vita delle donne”.

Le proposte delle Nazioni Unite sulla Giornata della donna puntano a superare i pregiudizi radicati contro le donne, il sostegno all’attivismo e alla partecipazione delle donne e la promozione dell’uguaglianza di genere con un obiettivo del 50-50 entro il 2030 e, infine, l’empowerment delle donne come esseri umani.

Storia della festa della donna

L’origine della festa della donna risale al 1909, un anno dopo l’incendio avvenuto in una fabbrica tessile di New York dove furono bruciate 146 donne. Questa prima commemorazione è stata guidata dal Partito socialista degli Stati Uniti e ha chiesto in particolare i diritti delle donne lavoratrici.

Un anno dopo, questa iniziativa è stata seguita dall’Internazionale Socialista a Copenaghen, in Danimarca, preceduta da donne di 17 paesi che hanno stabilito come priorità la lotta per il diritto al voto, a ricoprire cariche pubbliche, al lavoro, alla formazione professionale e non alla discriminazione. nell’area di lavoro.

Nel contesto della prima guerra mondiale, l’ultima domenica di febbraio (calendario giuliano) le donne russe hanno commemorato la Giornata internazionale della donna. Nel 1917 le donne usarono questa data per scioperare chiedendo “Pane e pace”, sensibilizzando il Paese e il mondo per la morte dei 2 milioni di soldati russi. Alcuni giorni dopo lo zar avrebbe abdicato e le donne avrebbero ottenuto il diritto di voto.

In breve, le conseguenze di “Bread and Peace” sono state una grande vittoria e un grande passo verso l’uguaglianza di genere e l’emancipazione delle donne.

Giornata internazionale della donna

La Giornata internazionale della donna è stata istituzionalizzata dalle Nazioni Unite (ONU) nel 1975, l’Anno internazionale delle donne, e da allora è stata celebrata in tutto il mondo l’8 marzo.

L’8 marzo corrisponde all’ultima domenica di febbraio 1917 del calendario giuliano, in uso a quel tempo in Russia, quando le donne con lo sciopero “Pane e pace” conquistarono il diritto di voto. Questo è il giorno che viene preso come riferimento per la celebrazione della Giornata internazionale della donna.

La Giornata internazionale della donna è la celebrazione che suscita il maggior interesse in America Latina e Spagna, seguita dalla Giornata internazionale dell’acqua, il 22 marzo.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *