Gli Alieni esistono davvero, parola della Cia

Gli Ufo esistono? Sì, no, forse. C’è grande attesa per la relazione che il 25 giugno prossimo sarà consegnata al Parlamento degli Stati Uniti dai Servizi segreti. Alcuni sperano addirittura che possa arrivare la rivelazione definitiva di quello che, secondo molti, la Cia sa da un pezzo, vale a dire che gli alieni più e più volte hanno solcato i cieli terrestri.

Un’ipotesi rafforzata dalle parole pronunciate dall’ex presidente Barack Obama qualche giorno fa: «Ci sono filmati e registrazioni di oggetti nei cieli che non sappiamo esattamente cosa siano».
Ebbene, l’attesa è destinata a rimanere delusa.

Il New York Times ha anticipato ampi stralci della relazione dell’intelligence, che non dà alcuna certezza sull’esistenza o meno degli alieni. Dopo un’analisi accurata di tutti gli “avvistamenti”, sia da parte di aviatori e marinai americani, sia da parte di militari stranieri, il rapporto conclude che, è vero, ci sono degli avvistamenti di oggetti volanti (gli Ufo propriamente detti) e di strani fenomeni simil-atmosferici (gli Uap) che non hanno spiegazione, ma «non c’è alcuna prova che siano riconducibili a astronavi aliene, anche se non è nemmeno possibile escluderlo».

L’alternativa più probabile è che si tratti di mezzi ad altissima tecnologia costruiti da potenze straniere, molto probabilmente Russia e Cina, capaci di comportarsi in modo talmente singolare da non poter essere riprodotti dalla tecnologia statunitense.

Tra queste incredibili prestazioni «accelerazioni verticali e orizzontali improvvise, velocità sensibilmente più alte di quelle dei caccia militari, tempi di permanenza in aria irraggiungibili per i droni, addirittura fenomeni di scomparsa e ricomparsa improvvisa in zone diverse dello spazio aereo». Alieni o mezzi sperimentali del “nemico”? Il dubbio è destinato a restare a lungo. Per ora dovremo accontentarci dei “marziani” dei film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *