Testimoni di Geova, perché rifiutano le trasfusioni di sangue?

Si dice da sempre che i Testimoni di Geova rifiutano le trasfusioni di sangue. Ma sapete per quale motivo? Pare che una donna di 70 anni ovviamente appartenente a questa congregazione sia morta all’ospedale di Piedimonte Matese in seguito al rifiuto di una trasfusione di sangue. Ma per quale motivo? Secondo quanto spiegato dalla congregazione dei Testimoni di Geova sarebbe proprio la Bibbia a dettare questo comando. Secondo invece la Chiesa Cattolica questa interpretazione sarebbe errata. Ma cerchiamo di fare maggiore chiarezza al riguardo.

Testimone di Geova, perchè rifiutano le trasfusioni di sangue

Una testimone di Geova ovvero una donna di 70 anni sarebbe stata ricoverata presso l’ospedale di Piedimonte Matese e poi sarebbe deceduta dopo aver rifiutato una trasfusione di sangue. I medici avrebbero tentato in tutti i modi di farle cambiare idea proprio perché questa trasfusione sarebbe stata per lei determinante. Purtroppo gli sforzi sono andati Vani perché la donna non ha assolutamente cambiato idea e sarebbe morta poi dopo qualche ora. E’ da tanti anni che in molti si chiedono per quale motivo i fedeli di questa religione non accettino le trasfusioni di sangue. A parlare è stata proprio la congregazione dei Testimoni di Geova.

La spiegazione data dalla Congregazione dei testimoni di geova

“La Bibbia comanda di non assumere sangue. Quindi non si deve accettare sangue intero o i suoi componenti principali in nessuna forma, che si tratti di cibo o di trasfusioni. È una questione di natura religiosa, non medica”. Questo non specifico quanto dichiarato, citando anche alcuni versetti dell’Antico e anche del Nuovo Testamento. “Geova, al quale dobbiamo la vita, decretò che non si doveva mangiare sangue anziché decidere esclusivamente in base a preferenze personali o a valutazioni mediche, ogni cristiano dovrebbe considerare seriamente ciò che dice la Bibbia. È una questione fra lui e Geova”. Questo quanto si legge sul sito della organizzazione religiosa spiegando quindi le motivazioni per cui i Testimoni di Geova non accettano trasfusioni di sangue. 

Le alternative possibili al sangue secondo la Congregazione

Sembrerebbe che secondo i fedeli a Geova esistono delle alternative possibili al sangue. “Desideriamo ricevere le migliori cure mediche possibili per noi e per le nostre famiglie”. Questa ancora la precisazione dell’organizzazione. “Le terapie senza sangue, che sono state sperimentate per venire incontro ai pazienti Testimoni, vengono ora usate a beneficio di tutti i pazienti”.  Ed ancora sembra che oltre a una questione religiosa per la congregazione ci siano anche altre motivazioni, ovvero il fatto che le trasfusioni possono comunque decretare dei rischi sanitari.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *