Abusa di bimba di 10 anni che studia in biblioteca, 30enne condannato a 2 anni di reclusione

16

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe afferrato la mano del bambino e avrebbe strofinato le sue parti intime sui pantaloni mentre entravano in biblioteca.

Un uomo di 30 anni è stato condannato a due anni di carcere per aver abusato sessualmente di una bambina in una biblioteca pubblica di Sassari. Il tribunale ha condannato l’uomo per aver abusato della bambina due anni fa in una biblioteca di un quartiere periferico di Sassari dove lui e la bambina vivevano.

Secondo l’accusa e il racconto della vittima, l’uomo, che all’epoca dei fatti aveva 28 anni, si è avvicinato a una ragazzina seduta alla scrivania e che stava usando un computer nella struttura e l’ha aggredita sessualmente. L’aggressione sessuale è avvenuta quando l’uomo avrebbe afferrato la mano della bambina e si sarebbe fatto toccare le parti intime sopra i pantaloni.

L’imputato avrebbe tenuto la mano della vittima per diversi secondi mentre compiva un atto, mentre la minore rimaneva immobile e terrorizzata. Il tutto è stato interrotto quando un’altra persona presente nella stessa sala della biblioteca si è accorta di quanto stava accadendo.

Secondo l’Unione Sarda, l’uomo è stato riconosciuto colpevole dei fatti avvenuti due anni fa ed è stato condannato a due anni di carcere oltre alle spese processuali. Gli è stato inoltre vietato di lavorare in futuro nelle scuole o in altri luoghi di aggregazione di bambini, oltre al divieto di frequentare aree in cui i bambini si riuniscono abitualmente o di lavorare con i bambini per due anni. Inoltre, dovrà scontare due anni di libertà vigilata e seguire un programma di riabilitazione terapeutica.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.