Bimba rincorre gattino, entrambi precipitano nel pozzo con l’acqua gelida: “Cosi l’abbiamo salvata”

29

Una bambina di 7 anni era in visita ai nonni a Cingoli, in provincia di Macerata, nelle Marche, quando un gatto che portava con sé le è saltato via dalle braccia ed è scappato. La bambina ha iniziato a rincorrerlo tra i prati del casolare senza accorgersi che davanti a lei c’era un pozzo coperto solo da alcune assi di legno che sono rotte facendola cadere nel vuoto insieme all’animale. Sono questi i terribili momenti vissuti da una bambina di 7 anni in visita ai nonni a Cingoli, in provincia di Macerata, nelle Marche.

Si è sfiorata la tragedia nelle campagne di Troviggiano. Grazie al tempestivo intervento dei presenti e poi della squadra dei vigili del fuoco, presenti con i loro mezzi durante un incendio boschivo, la bambina non ha riportato gravi ferite.

Il personale del 118 con la squadra di soccorso Speleo alpino fluviale (SAF) ha recuperato una bambina intrappolata in un pozzo della grotta. La bambina è stata trasportata in elicottero all’Ospedale Regionale di Torrette, dove è stata curata e successivamente trasferita al reparto di Pediatria ordinaria dell’Ospedale Salesi.

La bambina era caduta in un pozzo largo circa 60 centimetri e profondo circa otto metri. Fortunatamente, l’acqua all’interno era così gelida da raffreddare la sua temperatura corporea ed evitare l’ipotermia. I suoi parenti hanno calato una corda nel pozzo per permetterle di aggrapparsi e rimanere a galla. I vigili del fuoco sono poi calati nel pozzo e hanno salvato la ragazza.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.