Decapitato dalla pala di un elicottero mentre si fa un selfie: morto turista 22enne

54

Un turista britannico di 22 anni è rimasto ucciso quando l’elicottero su cui viaggiava con il fratello e altri amici è precipitato dopo aver trascorso alcuni giorni a Mykonos, in Grecia. Jack Fenton, del Kent, è stato decapitato dalle pale dell’elicottero.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, ieri pomeriggio, dopo che un elicottero Bell 407 che trasportava Harry Brown, studente 22enne di Oxford Brookes, è atterrato all’eliporto di Spata, vicino ad Atene, Brown ha aperto il portellone dell’elicottero, probabilmente nel tentativo di scattarsi un selfie, è sceso ed è stato decapitato dalle pale del mezzo ancora in funzione.

È morto sul colpo. “È stato colpito alla testa dal piccolo rotore posteriore dell’aereo – ha dichiarato un alto funzionario di polizia al Times -. Non c’era alcuna possibilità che sopravvivesse. Il suo decesso è stato istantaneo”.

Nel frattempo, la polizia ha aperto un’indagine sulla morte del ragazzo. Gli investigatori sospettati che il pilota dell’elicottero possa essere accusato di omicidio colposo per aver permesso al ragazzo di scendere mentre il velivolo era ancora in funzione. “Le pale erano ancora in funzione quando è sbarcato e la nostra indagine si concentra in particolare su una possibile negligenza. Le avrebbero dovuto essere ferme quando il giovane ha lasciato l’aereo”.

Anche due tecnici di terra sono stati trattenuti dalle autorità: il fatto che al ragazzo sia stato permesso di uscire dall’aereo prima che si sia spento completamente ha turbato gli investigatori.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.