Donna accoltellata per un parcheggio a Marano, sorella della vittima pubblica video

44

Un video che ritrae un brutale pestaggio ai danni di una donna a Marano, in provincia di Napoli, durante una lite nata per un parcheggio, mostra tre persone – padre, madre e figlio – che aggrediscono la vittima all’interno di un negozio. La sorella della vittima ha scelto di fare il video sui social media, dicendosi amareggiata per la condanna ricevuta, ritenuta troppo.

Il filmato diffuso dai Carabinieri il 19 ottobre scorso mostra una lite per un posto auto a Campana, vicino a Marano. Il filmato mostra il momento in cui una lite tra vicini degenera in violenza e vengono chiamate le forze dell’ordine. Tre persone sono state arrestate e accusate di omicidio; questa settimana, dopo nove mesi di esame delle prove, sono state emesse le frasi. Il padre è stato condannato a sette anni di reclusione, la madre a sei anni e il figlio a tre anni di reclusione per aver ferito la vittima con un coltello.

Per un tentato omicidio preterintenzionale con 4 coltellate che hanno causato ferite gravissime ci sembrano condanne davvero troppo lievi, considerando che gli sono stati anche concessi i domiciliari fuori Napoli – sostiene Angela Barcaio e mia sorella vorremmo far sentire la nostra voce per chiedere giustizia anche in rispetto di tutte quelle donne che, a differenza di mia sorella, non ce l’hanno fatta. Vorrei che rendesse noto il video dell’aggressione“. Il filmato è stato inviato al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che l’ha pubblicato sui propri canali social. “Sono immagini di una violenza e di una ferocia inaudite – commenta Borrelli – se poi si considera che tutto questo si è scatenato per un posto auto, allora tutto diventa così assurdo. La tragedia di Torre Annunziata con la morte di Maurizio Cerrato non ha insegnato nulla“.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.