Fa la pipì per strada, 5.000 euro di multa

34

Un residente di Cassago Brianza è stato multato per cinquemila euro dopo essere stato sorpreso a urinare nel piazzale di un centro commerciale. I Carabinieri di Seregno hanno fermato l’uomo, originario di Mariano Comense ma residente a Cassago Brianza. L’uomo è stato fermato e denunciato per il reato sopra elencato dopo la segnalazione dei militari. È stato fermato con l’accusa di atti osceni e deturpamento di luogo pubblico dopo essere stato denunciato in flagranza di reato.

Fa la pipì in strada, multato per cinquemila euro

Un uomo di Verano Brianza è stato denunciato questa mattina, lunedì 18 luglio, per aver urinato in pubblico dopo che una pattuglia di carabinieri lo ha sorpreso alle 4. Il 29enne avrebbe cercato un luogo isolato per fare i suoi bisogni, ignaro della presenza di due carabinieri nelle vicinanze. È stato applicato l’articolo 726 del Codice penale, che prevede una multa da un minimo di 5.000 euro a un massimo di 10.000 euro per le persone trovate in aree pubbliche che compiono atti osceni. Fare la pipì per strada è un esempio di questo tipo di comportamento.

Il 29enne si trovava nel piazzale di un centro commerciale

L’operazione dell’Arma è stata condotta a Montebello al momento dell’arresto, nei pressi di alcuni fast food e adiacente ai negozi Eurospin e Tigotà. L’uomo è stato arrestato per aver disegnato immagini sconvenienti su un muro pubblico e per aver tenuto un comportamento indecente. L’Arma ha fatto notare che l’operazione era finalizzata a ridurre la movida estiva nella zona, prevenendo i comportamenti scorretti, che comprendono soprattutto rumori e disturbo della quiete pubblica. Nel 2016, un professore dell’Università Cattolica di Val Brembana era stato sospeso e poi riassunto dopo aver omesso di denunciare un episodio simile.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.