Francesco Totti prende casa con Noeme Bocchi


Quattro mesi fa sarebbe stato impensabile per Francesco Totti e Noemi Bocchi visitare una casa a Roma Nord. Questo scoop è la prova di quanto sia forte il loro legame e di quanto questo trasferimento sia stato meditato e preparato nel tempo, anche se Totti dice di frequentare Noemi solo da Capodanno. La coppia potrebbe festeggiare il primo anniversario in una nuova casa, non una villa, ma un condominio di lusso tra Roma nord e il centro città. Con loro ci sono anche le bambine, il che fa pensare che stiano visitando insieme la nuova casa.

Sarà proprio il loro nido d’amore, quello dove vivranno loro e dove vivranno i loro figli, in base agli accordi di separazione. Se Noemi Bocchi è separata da tempo dal marito, però, Totti ha annunciato la fine del matrimonio con Ilary solo lo scorso luglio, lo stesso giorno in cui “Chi” impaginava le foto dell’ex calciatore sotto casa di Noemi Bocchi. La separazione fra Totti e Ilary si preannuncia lunga e complicata. Basti pensare che sono già finiti in tribunale per la questione delle borse di Ilary che Totti ha nascosto dopo che l’ex moglie ha prelevato la preziosa collezione di orologi dell’ex marito.

Se sono finiti in tribunale per gli accessori, chissà che cosa succederà quando bisognerà trovare un accordo sulla sostanza della separazione. I punti chiave sono tre: l’assegno di mantenimento per i figli, l’amministrazione della villa di famiglia all’Eur e la gestione dei tre ragazzi. Ma c’è un altro tema che potrebbe tenere banco: la responsabilità della fine di un amore che durava da vent’anni. Chi ha tradito chi? Un peso morale e materiale. Li definivano i nuovi “Sandra e Raimondo”, si parlava persino di una sit com sulla loro vita coniugale, ma, a Casa Vianello la trama era ben diversa: Raimondo fingeva di spasimare per le varie vicine di casa, Sandra lo inseguiva intorno al divano e, alla fine, tornavano sempre nel loro letto con lei che si lamentava della monotonia della vita coniugale, «che noia che barba».

Ma non avrebbero saputo vivere l’uno senza l’altra e le loro scaramucce erano solo lo specchio di quello che accade in ogni  coppia che si ama. Totti, nei giorni scorsi, stando a chi riporta fonti vicine al capitano, avrebbe restituito a Ilary le borse come segnale di pace, sperando di avere indietro i propri orologi. Per il momento senza successo. Questa triste battaglia mediatica non ha minato, per fortuna, l’amore dei figli per i genitori. È per i loro tre ragazzi che Totti e Ilary hanno guardato avanti, nonostante tutto. Totti ha festeggiato con loro, e con Noemi, il compleanno, ed è notizia dei giorni scorsi che il capitano ha regalato alla figlia Chanel, per i suoi 15 anni, una fiammante minicar personalizzata.

Dicono che con questa la ragazza potrà raggiungere il padre a Roma nord, quando quest’ultimo andrà a vivere con Noemi. Anche Cristian è sempre stato legato al padre, è la sua fotocopia, mentre Isabel, la più piccola, è stata la prima a conoscere i figli di Noemi Bocchi e la nuova compagna di papà. È piccola per capire, ma certamente avrà capito, visto che sta un po’ con la mamma e un po’ con il padre, anche quando vede Noemi. La Blasi si è chiusa nel silenzio mediatico, non ha replicato all’intervista-bomba di Totti, non ha mai detto quello che pensava della fine del matrimonio. Quando c’era da parlare, lo ha fatto per difendere il suo amore con Totti, anche contro quello che era evidente a tutti, tranne che a lei.

Poi, dopo aver realizzato che era davvero finita, ha messo in campo le proprie forze. Ha provato a mostrarsi ironica, a far vedere di aver reagito, ma solo lei sa quello che sta provando. E immaginiamo che ogni servizio in cui Totti appare felice con la nuova compagna sia un colpo al cuore per lei, anche se non lo ammetterà mai. La conduttrice, soffocando la propria rabbia, ha sempre difeso il padre davanti ai figli, ha incoraggiato il loro legame con il genitore, che sarà sempre il loro mito. Adesso dovrà dedicarsi di più a se stessa. E, magari, cercare un altro uomo per cui essere “unica”, ma in modo diverso. Questo abbiamo visto come è andato a finire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *