Il figlio lascia la compagna, il boss lo fa pestare a sangue: aveva combinato la relazione per affari

31
Il boss mafioso Antonino Di Giovanni ha fatto pestare a sangue il figlio dopo che quest’ultimo ha lasciato la compagna figlia di un altro membro della criminalità organizzata. Di Giovanni avrebbe organizzato una vera e propria spedizione punitiva contro il figlio insieme al consuocero Giuseppe Incontrera.
Il padre, il boss della criminalità organizzata Antonio Di Giovanni, lo ha picchiato a sangue perché non amava la sua compagna. La cosca di Porta Nuova è stata indagata dai Carabinieri di Palermo in relazione al maltrattamento della compagna del figlio. Giuseppe Incontrera, altro personaggio di spicco della mafia, secondo la ricostruzione, era sposato con la figlia di Di Giovanni. Secondo le intercettazioni effettuate da alcuni suoi agenti, il figlio del boss mafioso aveva lasciato la fidanzata preferita dalla famiglia per frequentare una parente di un poliziotto.

Il boss Di Giovanni organizzò una spedizione punitiva su larga scala contro il figlio dopo aver appreso del tradimento. Giuseppe Incontrera, un parente acquisito di Di Giovanni, avrebbe partecipato all’agguato. Incontrera e Di Giovanni, che in diverse intercettazioni hanno definito la decisione del ragazzo come un “affronto alla sua famiglia d’origine e alla famiglia che lo aveva accolto”, hanno prima fatto pressioni sulla sua nuova fidanzata affinché interrompesse la relazione con lui, poi gli hanno teso un’imboscata mentre era alla guida della sua auto.

I carabinieri hanno piazzato delle cimici per scoprire cosa fosse successo. Secondo quanto emerso, un giovane stava guidando per le strade di Palermo quando il padre lo ha costretto a fermarsi e a scendere dal veicolo di notte. Sarebbe stato aggredito da membri di un clan mafioso con l’aiuto del padre. Il sangue volava dappertutto, così sono rimasto fermo mentre lo picchiavano”, ha raccontato il boss in un’intercettazione ambientale ora nelle mani della polizia. È stato come trovarsi di fronte a Hulk”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.