Maltempo, bomba d’acqua su tutta la Campania: alberi caduti e strade allagate

36

Le forti piogge hanno provocato allagamenti improvvisi in tutta la Campania, sommergendo parti di Napoli e della provincia fino alla vita. Alberi e rami sono caduti in tutta l’Irpinia dopo una tempesta di fulmini.

Violente bombe d’acqua si sono abbattute su tutta la Campania per tutta la notte, non risparmiando nessuna provincia: da Napoli a Salerno, passando per Avellino, Benevento e Caserta, si sono verificati allagamenti e forti venti, con alberi che si sono addirittura schiantati sull’autostrada. Emblematico il fatto che chi si trovava sull’autostrada A16 Napoli-Bari sia stato svegliato di buon mattino, intorno alle 6.30: gli operai dell’Anas e i vigili del fuoco sono stati bloccati a Pomigliano d’Arco dopo che alcuni rami sono caduti sulle corsie autostradali, costringendoli a un intervento di emergenza. Il traffico veicolare non ha subito ripercussioni perché era ancora presto, ma occorre comunque prestare attenzione.

A Napoli ci sono state due zone in cui l’acqua è straripata, in via Reggia di Portici e in via Nuova Marina. Anche se la città non è stata colpita, gli allagamenti sono stati un problema regolare in queste strade. I residenti di Pompei sono rimasti scioccati quando un’auto si è scontrata con un’altra auto in viale Mazzini. Il conducente è sopravvissuto miracolosamente all’incidente. Alberi sono caduti in tutta la provincia, in particolare ad Avellino, dove si sono verificati fulmini e piogge intense fino alle 6 di questa mattina. Oltre agli alberi caduti, le strade si sono allagate in diverse località, anche se la situazione è complessivamente sotto controllo. Una seconda allerta di colore giallo è stata emessa dall’agenzia regionale di protezione civile e durerà fino alle 14.00 di questo pomeriggio. Il peggior tempo della regione sembra essere passato, anche se l’allerta resterà in vigore per tutta la mattinata.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.