Passoscuro, Jame ha salvato i figli e la moglie prima di annegare in mare

23

Un uomo di nome Jame Bolivar è morto mercoledì a Passoscuro dopo aver salvato la sua famiglia dall’annegamento.

Un uomo di nome Jame Bolivar è morto sulla spiaggia di Passoscuro, vicino a Fregene, mercoledì 29 giugno, salvando moglie e figli dall’annegamento nella forte corrente del mare. Secondo Il Messaggero, si è sentito male dopo averli salvati.

Quando il bagnino ha raggiunto Jame, era già privo di sensi; era l’unica persona ancora in acqua. Il personale medico del 118 è arrivato sul posto per soccorrerlo, ma era troppo tardi. Portato a riva, il bagnino ha cercato di rianimarlo per primo, poi i paramedici di vari servizi di emergenza. Nonostante sia stato chiamato l’elicottero per trasportarlo in ospedale, l’uomo è morto dopo quaranta minuti di tentativi di rianimazione, con grande sgomento dei suoi parenti riuniti a riva.

Il tentativo della famiglia di fare un bagno in mare mercoledì è stato particolarmente pericoloso. Le onde e le correnti hanno reso difficile il compito della famiglia. Il fondo è diventato alto e basso fin dall’inizio e Jame e la sua famiglia hanno avuto problemi. Jame e la sua famiglia hanno iniziato a inghiottire acqua e a dimenarsi non appena sono entrati in acqua. Jame li ha assistiti, ma poi è stato sopraffatto dalla stanchezza. Non si sa ancora se la morte di Jame sia stata causata dall’annegamento o da un attacco cardiaco dovuto allo sforzo eccessivo.

La sicurezza in mare è responsabilità dei bagnini, che lavorano per il Comitato Regionale Lazio della Federazione Italiana Nuoto, secondo Giuseppe Andreana, coordinatore della sezione bagnini. “Bisogna sempre affidarsi alla competenza dei bagnini in spiaggia”, riporta Fanpage.it. Bisogna essere prudenti sulle condizioni dell’acqua in cui si nuota”. Nelle ultime due settimane a Passoscuro sono morte tre persone.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.