Sai chi è Anthony Delon? Età, padre, madre, fratello e sorella


Secondo Anthony Delon, suo padre, Alain Delon, il più leggendario degli attori francesi viventi, gli avrebbe dato le sue “ultime istruzioni” da eseguire quando sarebbe arrivato il giorno in cui avrebbe “deciso di porre fine alla sua vita ” .

Anouchka Delon, figlia dell’attore e Rosalie de van Breemn, esecutrice testamentaria del patriarca, non ha confermato alcuna “decisione” del padre, lasciando le dichiarazioni del fratello, figlio di Nathalie Delon, a una “interpretazione” molto libera.

Il 14 marzo Anthony Delon ha presentato il suo ultimo libro, ‘Between Dog and Wolf’, dove racconta i suoi rapporti con la madre e il padre con sfumature molto personali, entrando in intimità a lungo conflittuali. In questo contesto, il figlio ha annunciato le “istruzioni” del padre.

Alain Delon (86 anni) ha subito un incidente cardiovascolare tre anni fa.

Da allora, sei mesi fa, non c’erano state notizie importanti su Delon. Fino a quando suo figlio, Anthony, è stato interrogato sul suo stato di salute, durante la presentazione di un libro ricco di “intimità”, lo scorso marzo. Un giornalista di RTL, la prima radio privata, ha chiesto se Delon, Sr., fosse ancora favorevole all’eutanasia…

Secondo Anthony, suo padre era stato molto sensibile al modo in cui suo figlio aveva accompagnato la fine di sua madre, Nathalie, che sosteneva anche l’eutanasia. «È vero, ho accompagnato mia madre fino alla fine», ha commentato Anthony, aggiungendo: «Aveva deciso di morire come aveva vissuto. Cioè, morire quando ha deciso . Le ultime sei ore della sua vita sono state molto difficili, per me, per noi, al suo fianco, stringendogli la mano…». Ufficialmente, Nathalie Delon è morta ufficialmente di cancro al pancreas, a Parigi, dove l’eutanasia è vietata se non in circostanze del tutto eccezionali .

Secondo Anthony, suo padre considerava ammirevole il comportamento di suo figlio nei confronti della madre. E le avrebbe chiesto di “prendere le decisioni necessarie” quando sarebbe arrivata la sua ora.

Tuttavia, Alain Delon vive da molti anni in Svizzera, dove l’eutanasia è autorizzata. E, da Ginevra, il grande attore ha dichiarato in più occasioni la sua difesa del “ diritto a morire ”, motivando anche la sua eventuale decisione “finale”, con questo tipo di argomentazioni: “Vivo in Svizzera, dove è autorizzata l’eutanasia. Da una certa età, da un certo momento, credo che si debba avere il diritto di partire con calma, senza ospedali, senza forature e cose simili. Quando verrà il momento, lascerò questo mondo senza rimpianti . Ho saputo tutto, ho visto tutto. Ma questa volta mi sembra vomitivo. Tutto è falso, tutto è falsificato.

Le dichiarazioni di Anthony Delon, scoprendo di aver ricevuto “istruzioni” paterne per ricorrere all’eutanasia, e le voci sulle condizioni fisiche del padre hanno alimentato una cronaca nera che la famiglia dell’attore non ha voluto commentare, qualificare o smentire, in nessun senso.

Nel caso di una gloria nazionale, figura leggendaria nella storia del cinema, forse è lecito aspettarsi informazioni chiare e conclusive. Non è un segreto che Alain Delon avesse preparato il suo testamento anni fa . I rapporti tra Anthony e Anouchka Delon, l’esecutore testamentario della tenuta, non si sono mai distinti per intimità e complicità eccezionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *