Si schianta contro un palo della luce a 24 anni: la vittima è lo chef Giorgio Alberto Galbiati

22

A 24 anni, Giorgio Alberto Galbiati è morto sul colpo e non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Mentana.

A soli 24 anni sapeva già cosa avrebbe voluto fare in futuro. Giorgio Alberto Galbiati, giovane chef che lavorava in diversi ristoranti di Roma, è morto venerdì sera nei pressi del numero 500 di via Nomentana. Ha perso il controllo della sua moto Honda 600 e si è schiantato contro un palo della luce, morendo quasi sul colpo. Poiché le cause del decesso sono ancora sconosciute, è in corso un’indagine.

Molte persone si sono precipitate sul luogo dell’incidente quella notte, sperando di assistere Giorgio. Purtroppo, non hanno potuto fare nulla per lui. I soccorritori hanno cercato disperatamente di rianimarlo, ma le sue condizioni sono apparse subito gravi ed è morto.

Purtroppo, l’incidente mortale che si è verificato sulla Nomentana e che ha causato la morte di Giorgio non è stato l’unico. Un uomo di cinquantadue anni, Gianvito Russo, è morto poche ore dopo sulla strada di Fonte Nuova dopo essere stato investito da uno scooter. I testimoni raccontano che lo scooter ha urtato un muretto mentre deviava in direzione opposta.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.