Trovata morta in campagna, per un anno nessuno la cerca: seppellita in tomba anonima

22

Gli investigatori hanno scoperto che la donna era stata sepolta in una tomba anonima a Livorno, in Italia, e che tutti gli esami post mortem e i prelievi di DNA sono stati inutili.

Non è ancora stata identificata la donna ritrovata senza vita più di un anno fa alla periferia di San Vincenzo e Campiglia Marittima, in provincia di Livorno. Le forze dell’ordine non sono riuscite a darle un nome, ma soprattutto nessuno si è fatto avanti per reclamare il suo corpo, che ora verrà inumato in una tomba non segnata nel cimitero comunale di San Vincenzo.

Secondo il quotidiano Tirreno, la Procura di Livorno ha dato il via libera alla sepoltura poiché il corpo è rimasto non identificato dal suo ritrovamento nel 1999. In realtà, il corpo sarebbe stato dichiarato non identificato e la sepoltura può procedere, secondo quanto riportato. La tomba e la bara saranno trasportate dall’obitorio di Medicina legale dell’Università di Pisa, dove il corpo è stato conservato dal suo ritrovamento nel 1999. Tuttavia, non ci saranno né foto né nome.

Il 21 agosto 2021, una donna di circa 30 anni è stata trovata senza vita sotto un albero di ulivo, senza alcun chiaro segno di aggressione. Solo quando coloro che l’hanno coperta con un tessuto blu hanno notato la sua mano, hanno capito che si trovava lì. Secondo le indagini della polizia scientifica, la donna era deceduta da almeno due giorni prima di essere scoperta da un passante che ha notato la sua mano. Il test del DNA e gli esami post mortem sono stati infruttuosi. Gli investigatori non sono riusciti a trovare un profilo corrispondente nel database delle persone scomparse in Italia o in Europa.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.