Vi ricordiamo chi è Paola Pitagora? Età, marito, figli, biografia e carriera



Negli anni Sessanta, quando viene scelta per interpretare il ruolo di Lucia ne “I Promessi sposi”, l’attrice ottiene successo anche al cinema e in teatro.

Nel 1967, lo sceneggiato televisivo “I promessi sposi” fu diretto da Sandro Bolchi e interpretato da Paola Pitagora nel ruolo di Lucia Mondella. Paola Gargaloni era figlia di un attore parmense famoso fin dall’infanzia. Divenne famosa molto presto, interpretando il ruolo di Lucia Mondella nella serie televisiva.

Il fatto di avere un carattere l’ha portata a mettere in atto un comportamento trasgressivo (il giorno dell’uccisione di Allende si era affacciata dal palco e l’aveva visto morire), ma non si è sentita minacciata da questo (non temeva che il suo gesto potesse essere considerato criminale).

I successi più importanti della carriera di Paola Pitagora

Come attrice, Paola Pitagora è versatile e ha dimostrato le sue capacità a tutto tondo nel mondo dello spettacolo. “Il giornale delle vacanze”, “Fuori Orchestra”, “Aria di vacanze” e “Il cinema di oggi”, tra gli altri programmi, l’hanno vista come conduttrice. Ha scritto anche canzoni per bambini, tra cui “La giacca rotta” (la cui popolarità le ha fatto vincere “Lo Zecchino d’oro” nel 1962) e “La zanzara”.

Prima di salire alla ribalta cinematografica con il ruolo di Lucia Mondella, la Banti ha studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia e alla scuola di recitazione teatrale di Alessandro Fersen, dove ha dato prova di sé come attrice in “Danza di morte” di Strindberg, “Corte Savella” di Anna Banti e “Ciao Rudy”, in cui ha recitato accanto a Marcello Mastroianni. Prima di interpretare il ruolo di Lucia Mondella, ha partecipato al film “I pugni in tasca” di Marco Bellocchio del 1965, che le ha chiesto di entrare nel suo cast.

Premi e riconoscimenti

Non passò molto tempo prima che Paola Pitagora venisse riconosciuta per il suo lavoro in “Senza sapere niente di lei”, film di Luigi Comencini del 1967. Nel 1982 posò anche per “Playboy”, suscitando clamore ma non rimpianti. Dice: “Ero orgogliosa del mio corpo e volevo essere libera di esprimermi. Ho posato per quel servizio senza essere consapevole che avrebbe generato polemiche”. Non nega che si sia trattato di un nudo in spiaggia.

Nel ruolo di Giovanna Medici, ha interpretato il personaggio nella fiction RAI Incantesimo “Luce dei tuoi occhi”, nonché in “Le tre rose di Eva” al fianco di Anna Safronik e Roberto Farnesi, nella trasmissione di Canale 5 “Le Tore Rosate di Eva”. Attualmente sta girando per Mediaset la serie “Light of Your Eyes”.

Gli amori più importanti dell’attrice

La storia d’amore di Renato Mambor e Paola Pitagora, pur essendo una delle più significative della storia, è stata costellata da molti alti e bassi. “Eravamo giovani e capricciosi, e siamo stati insieme per dodici anni. Siamo stati traditi, abbiamo litigato e siamo scappati, ma abbiamo anche avuto una grande intesa. Abbiamo avuto molte occasioni di ‘fuga’, ma è impossibile non ricordare un’occasione in cui Paola è riuscita a cogliere Renato sul fatto: “L’ho colto sul fatto con un’altra donna. Ho preso il materasso, le lenzuola e i cuscini e li ho buttati giù per le scale. Ma ero così arrabbiata che avrei potuto buttare tutto il letto”.

L’unica figlia di Tito Schipa Jr. e dell’artista emiliano è diventata nonna. Evita è nata dal legame con quest’ultimo, che l’ha anche messa al mondo. È convinta di non aver bisogno di un compagno per riempire la sua vita, come suppone di non aver bisogno di un uomo per riempirla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *