Violenta tantissime volte la figlia di 9 anni: papà condannato a 4 anni e 8 mesi di carcere

27

Un papà 40enne di Viterbo è stato condannato in primo grado a 4 anni e 8 mesi di carcere per aver violentato ripetutamente la figlia di 9 anni.

Un uomo di Viterbo è stato condannato per aver abusato sessualmente della figlia di nove anni e a quattro anni e otto mesi di carcere. La sentenza di primo grado è stata emessa dal giudice Giacomo Autizi di Tuscia Web a margine di un processo che si è svolto con rito abbreviato, grazie al quale l’imputato Giuliano Migliorati ha goduto dello sconto di un terzo della pena.

Di conseguenza, è stata riconosciuta una provvisionale di 10.000 euro alla bambina, il cui avvocato è Remigio Sicilia. La Procura di Viterbo ha chiesto una condanna a cinque anni oltre alla pena. L’uomo può ricorrere in appello.

Secondo le indagini, la violenza si è verificata in diversi episodi tra il 2017 e il 2018. A denunciarlo alle forze dell’ordine sono state la madre della bambina e l’ex dell’imputato, che hanno affermato che l’imputato abusava sessualmente della figlia.

La bambina avrebbe confidato alle forze dell’ordine i presunti abusi sessuali subiti per mano del padre quando i due erano soli. A seguito dell’incidente probatorio, le dichiarazioni della bambina sono state ritenute credibili. All’imputato è stata tolta anche la patria potestà. Un avvocato della difesa ha sostenuto che l’indagine non è stata sufficientemente completa, in quanto non ha tenuto conto del contesto familiare e delle dichiarazioni dell’imputato e del suo nuovo coniuge.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.