Alessia Marcuzzi e i padri dei suoi figli (e le loro compagne): come sono i rapporti


Dopo il suo abbandono di Mediaset, Alessia Marcuzzi è approdata in Rai con un nuovo programma intitolato Boomerissima. In un’intervista rilasciata al settimanale Oggi, la Marcuzzi ha parlato della sua esperienza con il nuovo show e della vita che ha condotto lontano dalle telecamere nell’ultimo anno. Inoltre, si è parlato anche della sua vita privata.

È noto che Alessia Marcuzzi ha due figli, Tommaso (che si è recentemente laureato in media business all’Università di Westminster, a Londra) e Mia, di 11 anni. Mantiene un buon rapporto con i suoi ex e le loro compagne, come dimostra il suo ruolo di testimone di nozze della moglie di Simone Inzaghi, Gaia Lucariello. La Marcuzzi ha dichiarato che ritrovare l’armonia dopo una separazione è un esercizio faticoso ma pieno di amore, e che è importante mettere al primo posto i bisogni dei figli e rispettare se stessi e le persone che si sono amate.

La fine delle emozioni tra due persone non significa necessariamente la fine della relazione; al contrario, ha osservato che “separarsi non significa una rottura completa”. Le relazioni autentiche non si esauriscono, né richiedono un addio. Semmai si evolvono e si rafforzano.

Amore per il marito

Per quanto riguarda il tema dell’amore, la showgirl ha espresso candidamente il suo rapporto con il marito Paolo Calabresi: “Le relazioni hanno i loro momenti di alti e bassi. Paolo è un pilastro di forza per me e una fonte di guida per i miei figli. Non condivido l’idea di un equilibrio pretenzioso e compiacente. L’amore è una combinazione di comunicazione e silenzio, così come di discussioni e comprensione. Mantenere una relazione è un compito difficile”.

Rapporti attuali con Mediaset

Per quanto riguarda i rapporti professionali, Alessia Marcuzzi ha parlato del suo sodalizio con Mediaset, che di recente è stato interrotto ma non bruscamente. “Mi sono stati affidati programmi importanti, ma i rapporti professionali sono paragonabili a quelli affettivi perché si sviluppano nel tempo. È naturale e umano prendersi una pausa quando non ci si identifica più con i progetti che ci vengono presentati. Chi percepisce questo come un tradimento o una rottura è fuorviato”.

Il contenuto di Boomerissima è un varietà con ospiti di due generazioni, la mia e quella dei millennial. Il concetto è stato ispirato dal rapporto con mio figlio Tommaso, che ha 21 anni. Spero che si unisca allo show, anche solo per una puntata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *