Chi è la Famiglia di Gianluca Vialli, chi sono la moglie e le figlie dell’ex calciatore


È con profondo dispiacere che annunciamo la scomparsa di Gianluca Vialli, all’età di 58 anni, che da diversi anni lottava contro il cancro al pancreas. Fino alla sua scomparsa, l’ex calciatore è stato costantemente sostenuto dalla sua famiglia, composta dalla moglie Cathryn White Cooper e dalle due figlie Olivia e Sofia.

Cathryn White Cooper

Cathryn White Cooper, di origine sudafricana, è un’ex modella e attuale designer di interni, particolarmente affermata nel Regno Unito. La sua data di nascita è sconosciuta. È sposata con Vialli dal 2003 e si è incontrata inizialmente quando lui era un calciatore del Chelsea, che ha poi allenato dal 1998 al 2000. È una professionista esemplare e una moglie devota. Ha dimostrato un sostegno incrollabile al marito durante la sua difficile prova medica; nel 2017 all’ex calciatore è stato diagnosticato un tumore maligno al pancreas.

Sostenere Gianluca Vialli durante la chemioterapia è stata soprattutto una responsabilità della sua famiglia: “Le mie figlie mi hanno assistito disegnandomi le sopracciglia e io ho consultato mia moglie sulle tecniche da utilizzare”. – ha raccontato in una conversazione del 2020 con il Times di Londra – Abbiamo condiviso qualche risata, è importante trovare il lato umoristico, ma ci sono stati momenti in cui mi sono appartato in bagno per evitare che lei mi vedesse piangere”.
Olivia e Sofia Vialli

Dopo il matrimonio dei genitori, nel 2003, sono nate Olivia e Sofia Vialli. Durante la chemioterapia Gianluca Vialli è stato sostenuto dalla sua famiglia. In un’intervista del 2020 al Times ha dichiarato: “Le mie figlie mi hanno aiutato a disegnare le sopracciglia e mia moglie mi ha dato consigli sui trucchi da usare. Abbiamo trovato l’umorismo nella situazione, ma ci sono stati giorni in cui mi sono dovuto ritirare in bagno per piangere in privato».

Olivia e Sofia, le amate figlie di Gianluca Vialli, sono profondamente devote l’una all’altra e vivono una vita beata a Londra.

La famiglia di Gianluca Vialli è sempre stata estremamente unita, rifuggendo dalle luci della ribalta. L’amato campione della nostra Nazionale ha sempre cercato di proteggere l’amata moglie e le due figlie dall’intensa attenzione mediatica che deriva dall’essere una star del calcio italiano. Il suo desiderio di privacy e riserbo è ancora presente anche in questi tempi difficili, in cui hanno scelto di tenere per sé il loro dolore.
Gianluca Vialli e l’amata moglie Cathryn White Cooper sono una coppia stimolante il cui amore reciproco è innegabile.

L’appassionata storia d’amore di Cathryn White Cooper e Gianluca Vialli è iniziata a Londra quando entrambi frequentavano il Chelsea. Dopo un legame forte e intenso, i due si sono uniti in matrimonio nel 2003 e sono felicemente sposati da vent’anni. Dalla loro unione sono nate due splendide figlie, Olivia e Sofia.

La famiglia Vialli è orgogliosa di essere londinese da generazioni e vive armoniosamente e pacificamente in città. Come ha detto Gianluca Vialli in un’intervista a Vanity Fair, “nessuno mi passa davanti, i politici si dimettono, c’è un sistema scolastico eccezionale e un sacco di sport da fare e vedere”. La famiglia Vialli ha avuto la fortuna di chiamare Londra la propria casa!

Londra ha accolto Vialli nella stagione 1996-97, quando è entrato a far parte del Chelsea, e il suo percorso come allenatore è stato presto seguito. Durante la sua permanenza a Londra ha incontrato Cathryn White Cooper, che nel 2003 è diventata la sua amata moglie.

Cathryn White Cooper, ex modella sudafricana e ora decoratrice d’interni di successo a Londra, non ha mai vacillato nel suo impegno verso il marito Gianluca, anche di fronte alla malattia. È rimasta accanto a lui dal 2017, quando le è stato diagnosticato un cancro al pancreas, e il loro amore non ha mai vacillato.

Le figlie di Gianluca Vialli.

Le figlie Olivia e Sofia “mi hanno aiutato a disegnare le sopracciglia”, ha raccontato Vialli al Times nel 2020, “ho anche consultato mia moglie sulle tecniche migliori da usare. Ci siamo fatti delle belle risate, non bisogna dimenticare di trovare l’umorismo in tutto, ma ci sono stati anche momenti in cui mi sono ritirato in bagno per versare qualche lacrima”.

Nei mesi scorsi, la docu-serie di Alessandro Cattelan su Netflix, Una Semplice Domanda, ha visto protagonista Gianluca Vialli, che ha parlato della sua malattia. Rifiutando di vederla come una battaglia, ha dichiarato: “Ne uscirei distrutto. La considero una fase della vita, una compagna di viaggio”. Riflettendo sulla morte, ha detto con passione: “Oggi so che ho il dovere di comportarmi in un certo modo con le persone, mia moglie, le mie figlie, perché non so quanto vivrò”. Quindi avete l’opportunità di scrivere le lettere e di sistemare le cose”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *