“Papà è morto”. Una notizia straziante per il volto amato di Canale 5, condivisa con lacrime sui social



La famosa ex concorrente di “Temptation Island” e attuale influencer, Katia Fanelli, sta attraversando un periodo di grande dolore a causa della perdita di suo padre. Dopo aver partecipato al popolare show condotto da Filippo Bisciglia, Katia è diventata una figura di riferimento nel mondo dei social media, collaborando con diversi brand e accumulando una seguace di 240 mila followers su Instagram, dove condivide momenti della sua vita lavorativa e privata.



Tuttavia, la giornata di oggi, venerdì 19 gennaio, non è importante per lei solo perché compie 30 anni. Pochi giorni fa, infatti, ha dovuto affrontare la scomparsa del suo papà, un evento che le ha tolto ogni desiderio di festeggiamenti. Attraverso un toccante post su Instagram, Katia ha espresso il suo profondo dolore, descrivendo il legame speciale che l’univa al padre.

Nel messaggio, Katia scrive: “Mi manca il fiato, ho il cuore frantumato e le forze che mi abbandonano. Scrivo con le lacrime agli occhi perché dieci giorni fa è venuto a mancare mio babbo… un brutto malaccio ce l’ho ha portato via in soli 2 mesi… A volte la vita è veramente ingiusta ed il destino veramente crudele. Oggi compio 30 anni, tu non ci sei ed io non sento alcun bisogno di festeggiarlo, perché non è questa la mia priorità”.

Katia ha continuato esprimendo tutta la sua gratitudine nei confronti del padre, definendolo “il Babbo più grandioso e coraggioso che potessimo mai avere”, ricordandone i valori e l’immenso amore che provava per la famiglia.

Infine, Katia ha chiuso il suo messaggio con un commovente addio al padre, assicurandogli che lei e la famiglia avrebbero continuato a prendersi cura della madre e mandandogli tutto il loro amore.

Questa triste notizia è giunta come un duro colpo per tutti coloro che seguono Katia Fanelli e hanno apprezzato il suo percorso dopo “Temptation Island”. In un momento così difficile, le esprimiamo tutto il nostro affetto e le migliori condoglianze.



Lascia un commento