Home » Cronaca & Calamità » Roman Polanski: Cracovia nega estradizione in USA
roman polanski

Roman Polanski: Cracovia nega estradizione in USA

Per il regista Roman Polanski non ci sarà l’estradizione in USA, così ha deciso la corte di Cracovia, dopo le recenti pressioni di estradizione da parte del nuovo governo di Varsavia.

L’estradizione di Roman Polanski è inammissibile“.
Così ha stabilito il giudice Dariusz Mazur, presso il tribunale distrettuale nella città meridionale di Cracovia. La decisione non è giuridicamente vincolante, dato che i pubblici ministeri possono fare appello.

Il regista premio Oscar è stato dichiarato colpevole nel 1977 per aver fatto sesso con una ragazza di 13 anni, durante un servizio fotografico a Los Angeles. Nel rapporto sarebbero stati consumati champagne e droghe.

Roman Polanski ha trascorso 42 giorni in carcere grazie al patteggiamento, ma ha lasciato gli USA per trasferirsi in Francia l’anno successivo, ipotizzando che il giudice analizzando meglio il suo caso potesse dargli una pena più lunga..

Polanski si è recato in Polonia per girare un nuovo film sulla vicenda Dreyfus, basato su un romanzo di Robert Harris. Il regista ottantaduenne è nato in Francia ma è cresciuto in Polonia e gode della doppia nazionalità.

Il governo francese vieta l’estradizione dei suoi cittadini, ma così non è per la legge polacca.
Mazur ha detto che il caso è molto complesso, ma la procedura di estradizione violerebbe i diritti umani di Roman Polanski.

L’avvocato di Polanski, Jan Olszewski, ha sostenuto venerdì che la richiesta degli Stati Uniti non è stata formulata in maniera legalmente corretta. “Non si tratta di giustizia o dell’interesse della vittima”, ha detto Olszewski.

Polanski era precedentemente comparso in un tribunale polacco nel mese di febbraio. Il giudice che presiedette questo caso disse che il tribunale non poteva rilasciare una sentenza perché doveva ancora prendere in considerazione i documenti aggiuntivi presentati dagli avvocati di Polanski.

Nel 2009, Polanski è stato arrestato a Zurigo. Il mandato è stato emesso dagli Stati Uniti e il registo messo agli arresti domiciliari. E’ stato liberato nel 2010, dopo che le autorità svizzere hanno deciso di non estradarlo.
roman polanski
Dal giorno della sua fuga dagli Stati Uniti nel 1978, Polanski ha vinto un Oscar per Il Pianista. Il suo ultimo film risale al 2013

Se la corte dovesse decidere di accogliere la richiesta di estradizione formulata dagli Stati Uniti, la decisione finale di consegnare Roman Polanski agli USA spetterà al ministro della giustizia polacco.

Il leader del partito Diritto e Giustizia della Polonia, Jarosław Kaczyński, ha recentemente dichiarato che non ci sarebbe clemenza per il regista, qualora il giudice dovesse decidere di estradarlo. “Qualcuno crede che non debba essere ritenuto responsabile per le sue azioni, perché è un eccezionale, cineasta di fama mondiale. Noi rifiutiamo questo tipo di ragionamento.”

Loading...

Altre Storie

Aviaria, Hong Kong vieta l’import di pollo e uova da Padova

L’autorità sulla sicurezza alimentare di Hong Kong ha preannunciato nella giornata di ieri il blocco delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *