Home » Cronaca & Calamità » Attacco Isis Tunisi: ci sono vittime italiane (Video)

Attacco Isis Tunisi: ci sono vittime italiane (Video)

Attentato Isis Tunisi: 22 morti, almeno due-tre italiani tra le vittime. Un commando di terroristi dell’Isis ha preso oggi di mira il Museo del Bardo a Tunisi, mentre al suo interno c’erano circa 200 turisti, tra cui diversi italiani. Gli stessi sono stati presi in ostaggio all’interno della struttura da un commando di tre persone travestiti da soldati e dotati di armi pesanti.

Sono passati solo pochi minuti, poi le teste di cuoio di Tunisi sono entrato in azione, facendo irruzione nel museo e uccidendo due dei tre attentatori. Il terzo terrorista dell’Isis è fuggito ed è ora oggetto di una vera e propria caccia all’uomo. Il bilancio è comunque pesante: a parte i due attentatori hanno perso la vita 22 turisti che erano giunti sul posto con una nave da crociera, due-tre di loro erano italiani, ma il bilancio potrebbe salire. Altri turisti italiani risultano feriti, ma non c’è certezza sulle loro condizioni.

Il Ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, comunica di non avere notizie certe dalle autorità tunisine:

Non abbiamo notizie certe dal governo tunisino e preferiamo non confermare circa la possibilità di turisti di diverse nazionalità, tra cui italiane, tra i feriti e tra le vittime.

Attivo anche il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, che dichiara:

Ho sentito telefonicamente il Ministro Paolo Gentiloni, il quale ha ribadito che si teme ci siano 2-3 vittime di nazionalità italiana: attualmente però mancano le conferme ufficiali perché sono ancora in corso le verifiche da parte delle autorità tunisine.

[jwplayer player=”1″ mediaid=”17203″]
Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata da batterio killer Pseudomonas aeruginosa: i lotti interessati

Dopo l’ultimo episodio che ha terrorizzato parecchie persone sulla vicenda del batterio killer Pseudomonas aeruginosa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *