Home » Cronaca & Calamità » Dalla chiavetta spuntano video porno al posto delle canzoni: maestra nei guai

Dalla chiavetta spuntano video porno al posto delle canzoni: maestra nei guai

pendrive-pornoUna maestra di una quinta elementare ha proiettato per sbaglio in classe un video pornografico. È successo a Vicenza, presso l’istituto religioso ‘Farina’. L’accaduto è stato raccontato ai genitori da alcuni alunni che sarebbero rimasti visibilmente scioccati alla visione delle immagini. Le religiose che gestiscono la scuola si sono già scusate affermando si sia trattato di un errore, ma alcune famiglie stanno valutando di adire le vie legali.

Secondo la ricostruzione fatta da ‘Affaritaliani’, la maestra avrebbe voluto far ascoltare ai suoi alunni delle canzoni presenti in una chiavetta Usb, ma quando l’ha inserita nel lettore, sono partite delle immagini porno, che anche se stoppate per tempo, hanno molto colpito i bambini in aula. “Hanno visto tutto, alcune bambine sono rimaste così turbate dal filmato da non riuscire a parlarne con i genitori”, ha detto uno dei papà. La maestra si è scusata affermando che la chiavetta le sarebbe stata agevolata proprio da uno dei genitori e che non immaginava che nella stessa al posto delle canzoni potessero esserci contenuti per adulti.

Loading...

Altre Storie

Con l’auto sulla folla: «Volevo ammazzarne tanti»

«Volevo ammazzarne di più», dichiara stralunato al pm Stefano Latorre che va a interrogarlo nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *