Home » Economia & Caste » Frati francescani investono due milioni in borsa e perdono tutto

Frati francescani investono due milioni in borsa e perdono tutto

santuario-minimi-paolaPaola (CS) – I soldi dei francescani ai poveri? Manco per scherzo, meglio investirli in borsa!. È quanto accaduto presso il Santuario dei Minimi di Paola, in provincia di Cosenza (Calabria). Come rivela il ‘Quotidiano della Calabria’, sarebbero spariti due milioni di euro, cifra che sarebbe stata impiegata per compravendita di azioni e per bonifici sospetti. Soldi donati dai fedeli, dunque, investiti in borsa. L’ammanco, è stato scoperto dal nuovo tesoriere, subentrato all’ex Franco Russo, promosso a Roma ad assistente generale.

L’ex tesoriere tuttavia non ha mai spiegato dove fosse finito quel denaro, mentre l’ordine dei Francescani non ha mai presentato una denuncia alla Procura. Mentre dalla curia prendono tempo, è emerso che dal conto online gestito direttamente dai frati francescani e aperto presso la IwBank del gruppo Ubi, sono stati prelevati ingenti somme usate per acquistare quote azionarie presso la Borsa di Milano, tra cui titoli della Juventus Fc, Mps, Mediaset, Luxottica, Fiat, Unicredit, Eni, Finmeccanica, Telecom, Tenaris. Inoltre, altre ingenti somme di denaro, sono state intascate da persone civili, ma non si capisce bene a quale titolo.

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata da batterio killer Pseudomonas aeruginosa: i lotti interessati

Dopo l’ultimo episodio che ha terrorizzato parecchie persone sulla vicenda del batterio killer Pseudomonas aeruginosa …

One comment

  1. TONINO MALERBA

    “” ma chisti davero putianu pinzari …. ca “” u zirrusu”” i lassafa fhari …
    chiustu un’e’ nenti di chillu ca mo ci fa passari…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *