Home » Economia & Caste » Gli elettrodomestici? Fatti per rompersi a fine garanzia

Gli elettrodomestici? Fatti per rompersi a fine garanzia

elettrodomestico-guastoAlzi la mano chi non lo ha pensato almeno una volta nella vita? Un televisore, un frigorifero o una lavatrice che vanno a rompersi proprio pochi giorni dopo il termine della garanzia… Che strano, non è che per caso… Ebbene sì, se avevamo il dubbio che si rompessero ‘a scadenza’, ora abbiamo la conferma che viene dalla Germania. Elettrodomestici e apparecchi elettronici sono fatti per non durare: lo rivela uno studio commissionato dal gruppo parlamentare dei Verdi tedeschi che ha portato a conclusioni allarmanti. Secondo quanto emerso, molti apparecchi sarebbero programmati per smettere di funzionare o presentare malfunzionamenti più o meno in contemporanea con la scadenza della garanzia.

Lo studio effettuato su 20 prodotti differenti, rivela, inoltre, che i produttori inserirebbero appositamente punti deboli o utilizzerebbero materiali scadenti per velocizzare l’usura. Dalla stampante che smette di stampare dopo un migliaio di fogli, alla lavatrice che stranamente presenta malfunzionamenti subito dopo il termine della garanzia, insomma, nulla è frutto del caso.

A controbattere a questo studio, ci ha pensato Werner Scholz, presidente dell’Associazione dei produttori di elettrodomestici (Zvei): secondo l’uomo, chi infatti di ritrovasse “dopo poco tempo una lavatrice inservibile, come minimo ne comprerebbe una nuova di un altro marchio”.

Loading...

Altre Storie

Richiamato lotto di porchetta di Ariccia Igp per rischio microbiologico

Ma negli ultimi giorni è nato l’allarme sul prodotto sottovuoto a marchio Fa.Lu.Cioli… Sul sito del …

2 comments

  1. Ok MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina San Morando

    Belin è VERO !Automobili ,elettrodomestici,strumenti da lavoro usati come hobby ecc.ecc. NON solo si guastano appena dopo la scadenza di garanzia per materiale usato scadente infatti ,ultimamente sono sostituiti i vari pezzi atti a sforzo all’usura (che prima erano in acciaio) ma oggi sostituiti e fatti in plastiche ,teflon ecc.che si rompono prima e si consumano prima! Purtroppo oggi cambiando marca..si può ricadere spesso nella stessa ditta in quanto multinazionali ecc. hanno comprato più più marchi, specialmente in Europa capita NON di rado,invece molto di meno con i prodotti realmente fatti in Giappone (e non altrove..) insomma il made in Japan vale ancora in positivo sia come qualità sia di durata,e battono anche i prodotti teutonici!
    Morando

  2. Ma roba dell’altro mondo! Ho appena letto l’articolo pubblicato dalla rivista scientifica Focus e sono rimasta allibita! Sto effettuando delle ricerche online e pare sia tutto vero. Focus spiega bene tutti i meccanismi che ci sono dietro questa grande truffa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *