Home » Varie & Avariate » Grana Padano Dop: cura ipertensione, abbassa colesterolo e fa perdere peso

Grana Padano Dop: cura ipertensione, abbassa colesterolo e fa perdere peso

Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che un basso quantitativo al giorno di Grana Padano Dop aiuta ad abbassare la pressione, grazie ai frammenti proteici chiamati tripeptidi contenuti nel parmigiano. Per fare un confronto, una fettina di pollo ne possiede 72 mg.

Grana Padano spacciato come Parmigiano Reggiano dalla grande catena Auchan: la denuncia è arrivata da Fabio Rainieri, vicepresidente dell’Assemblea Regionale dell’Emilia Romagna ed esponente della Lega Nord, che ha scoperto che Auchan ha venduto, o vende sempre, Grana Padanospacciato per Parmigiano Reggiano.

Il Grana Padano contrasta l’ipertensione arteriosa secondo una ricerca del 2016 e presentata alla XXXI riunione scientifica annuale della American Society of Hypertension in occasione della Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa del 17 maggio scorso.

Per arrivare a tali conclusioni, i ricercatori hanno condotto lo studio, (in doppio cieco e randomizzato) su 30 adulti affetti da ipertensione. Per quanto invece riguardava il BMI (l’indice di massa corporea), i livelli di lipidi e zuccheri nel sangue non sono state registrate variazioni.

Gli effetti sono simili a ciò che ci si aspetta con i farmaci anti-ipertensivi“, hanno affermato i ricercatori. Il medico italiano ha inoltre dichiarato che la sua aggiunta in una dieta sana [VIDEO] contribuisce ad una significativa diminuzione della pressione arteriosa. Assumendo regolarmente Grana Padano DOP, gli ammalati avevano visto ridursi i valori di pressione sistolica e diastolica.

Un altro elemento che contraddistingue il Grana Padano dagli altri suoi competitor è la totale assenza di lattosio. Il consumo di Grana Padano è consigliato anche durante il periodo di accrescimento, negli sportivi, nelle donne in gravidanza, in allattamento e in menopausa.

Il Grana Padano aiuta a dimagrire in virtù di un processo di affiorazione di alcuni grassi che determinano la decrematura. Infine, contiene elevate quantità di un amminoacido denominato leucina, ottimo per le diete ipocaloriche. In questo modo si ottiene un alimento a bassissima percentuale di grassi – 28 gr su 100 – di cui oltre la metà vengono considerati buoni.

Loading...

Altre Storie

Klebsiella shock, nel 2050 i superbatteri Killer faranno più vittime del tumore: Italia maglia nera delle infezioni

In Italia, secondo i dati della sorveglianza AR-ISS coordinata da ISS, per la maggior parte dei microrganismi sotto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *