Home » Cronaca & Calamità » Maltrattava bambini a scuola, maestra sospesa Mondo

Maltrattava bambini a scuola, maestra sospesa Mondo

Questi i comportamenti di un gruppo di bambini che hanno indotto i genitori a denunciare l’insegnante della scuola materna. La Polizia di Stato di Crotone ha notificato ad un’insegnante di una scuola materna del capoluogo un’ordinanza di applicazione della misura cautelare interdittiva della sospensione dell’esercizio di un pubblico ufficio o servizi, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Crotone, su richiesta della locale Procura della Repubblica. All’inizio di dicembre, alcuni genitori aveva presentato denuncia alla Squadra mobile: nell’ultimo mese avevano notato un comportamento insolito da parte dei loro figli, che non volevano più andare a scuola, e piangevano improvvisamente, durante la notte, al solo pensiero di dover tornare all’istituto l’indomani.

I poliziotti, attraverso servizi di intercettazione ambientale, in particolare conversazioni e comunicazioni audio-video, avrebbero accertato la sussistenza delle accuse, ben documentate sembra dai filmati delle telecamere nascoste nell’aula. Poi sarebbero iniziati i racconti delle violenze sulle mani, gli schiaffi alla nuca e sul viso, perpetrate dalla maestra durante gli orari in cui era in classe. Le immagini così acquisite hanno portato alla scoperta delle violenze che la maestra infliggeva con una certa regolarità ai bambini: la donna era solita percuoterli sulle gambe, afferrarli e strattonarli, facendoli cadere a terra con violenza.

Ai maltrattamenti fisici, si aggiungevano le violenze psicologiche nei confronti di quelli che si mostravano lenti nell’eseguire i lavoretti in classe o nel consumare la merenda: venivano costretti a stare in piedi verso la finestra o la maestra strappava loro il cibo e lo gettava nel cestino. La maestra, infatti, avrebbe dato un pugno alla pancia del bambino che, a suo dire, non si mostrava collaborativo durante le prove della recita di Natale fatte nella palestra della scuola. Tutto il materiale raccolto dalla Mobile è stato trasfuse in una dettagliata informativa di reato trasmessa all’Autorità giudiziaria che, sulla scorta degli inconfutabili elementi di colpevolezza raccolti in capo alla docente (maltrattamenti di natura “abituali”), ha ottenuto dal gip il provvedimento cautelare in parola, con annesso divieto di svolgere l’attività di insegnamento fino alla data del 30 giugno 2017.

Loading...

Altre Storie

Aviaria, Hong Kong vieta l’import di pollo e uova da Padova

L’autorità sulla sicurezza alimentare di Hong Kong ha preannunciato nella giornata di ieri il blocco delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *