Home » Primo piano » Notte insonne? In 30 minuti si recuperano le ore perse

Notte insonne? In 30 minuti si recuperano le ore perse

In 30 minuti di “pisolino” di recuperano tutte le ore perse dopo una notte insonne. Lo dice uno studio condotto dalla Università Sorbona di Parigi. Si tratta di una ricerca che ha riguardato undici uomini di età compresa tra i 25 e i 32 anni e che ha avuto risultati sorprendenti: i livelli ormonali alterati da una notte insonne possono essere ripristinati correttamente con un breve riposo pomeridiano.

I volontari che hanno accettato di sottoporsi allo studio, hanno dormito otto ore la prima notte, mentre alla seconda sono stati svegliati dopo solo due ore. Il terzo giorno, è stata data loro la possibilità di riposare dopo pranzo e analizzando i campioni di urina e saliva di ciascuno di loro, i ricercatori della Sorbona hanno potuto verificare la capacità del sonno di alterare i livelli ormonali, tra cui la norepinefrina, una molecola del sistema nervoso che si occupa della frequenza cardiaca.

Analizzando le analisi del sangue, è emerso addirittura che il livello di norepinefrina era addirittura raddoppiato. La mancanza di riposo, secondo lo studio, influisce anche sui livelli di interleuchina-6, una proteina presente nella saliva e che ha proprietà antivirali. Le due molecole ritornano alla concentrazione naturale se dopo una notte insonne, le ore perse vengono recuperate con un riposo pomeridiano anche solo di 30 minuti.

Loading...

Altre Storie

La prof salva ragazzo 15enne in arresto cardiaco: ecco cosa è successo

Grazie a un massaggio cardiaco all’istante e al successivo intervento di una eliambulanza, il ragazzino …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *