Raccoglie 187 milioni per la ricerca e li spende in crociere

Una truffa praticamente perfetta: un’intera famiglia americana è accusata di aver speso in crociere, rette universitarie ed altre spese folli, i proventi derivanti da una finta campagna per la ricerca contro il cancro.

Ad organizzare la truffa, secondo le autorità a stelle e strisce tale James Reynolds che attraverso 4 false associazioni di beneficenza è riuscito a mettere da parte qualcosa come 187 milioni di dollari. Se n’è accorta la Federal Trade Commission (Ftc) che ha smascherato le quattro finte associazioni benefiche che prendono i nomi di ‘Cancer Fund of America’, il ‘Cancer Support Services’, il ‘Children’s Cancer Fund of America’ e ‘The Breast Cancer Society’.

One Reply to “Raccoglie 187 milioni per la ricerca e li spende in crociere”

  1. L’unica certezza è che la giustizia americana ha la pena assicurata in questi casi. In Italia, le associazioni più disparate tentano di raccogliere soldi tramite spot televisivi, ma non danno mai resoconti sul denaro raccolto nella precedente campagna. Dopo, nei vari TG, ci dicono che la disoccupazione aumenta, il PIL stenta a decollare etc. Quindi la gran parte degli italiani deve scegliere: fare donazioni, oppure tirare a fine mese…

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *