Home » Politica & Feudalesimo » Renzi senza vergogna: niente Imu e Tasi per scuole private della chiesa

Renzi senza vergogna: niente Imu e Tasi per scuole private della chiesa

renzi-berlusconiLa Chiesa cattolica potrà continuare a vivere nel privilegio. Non si poteva certo sperare che le cose cambiassero col boy scout Matteo Renzi, ma ora si ha l’ennesima prova.

Grazie a un decreto del Tesoro, è stato stabilito che le scuole private le cui rette sono inferiori a 7.000 euro, non pagheranno né Imu, né Tasi.

Non dovranno pagare Imu e Tasi neanche le cliniche private convenzionate con lo Stato italiano, anche quando queste fanno utili di decine di milioni di euro.

Gli alberghi della chiesa cattolica, in teoria, dovrebbero pagare le imposte. Ma c’è una scappatoia. Se infatti conventi e collegi dichiarano di affittare camere solo in maniera discontinua, dunque solo per alcuni mesi dell’anno, non dovranno pagare niente. Alé.

Per il nostro Stato, si tratta di una perdita secca di diversi miliardi di euro. Una mazza tremenda, per un Paese, il nostro, che ogni anno fa segnare un debito pubblico da record. Pazienza, si mormora nelle segreteria del Pd, l’importante è acchiappare i milioni di voti dei cattolici. Che ormai si sono spostati in massa da Berlusconi al suo naturale successore: Renzi Matteo da Firenze, già boy scout, già democristiano doc, già pupillo di Ciriaco De Mita.

Loading...

Altre Storie

La prof salva ragazzo 15enne in arresto cardiaco: ecco cosa è successo

Grazie a un massaggio cardiaco all’istante e al successivo intervento di una eliambulanza, il ragazzino …

One comment

  1. Non si vergogna di niente questo individuo. Ha deciso alla fascista maniera di andare avanti, a costo di toglierci pure le mutande e prosegue per la sua strada forte che alle spalle ha il caimano. Detto ciò, mi chiedo: tutto il PD dove sta? Quando gli italiani scopriranno che questo vende fumo e ci ridurrà alla miseria. Speriamo che la gente capisca il danno che ci sta arrecando questo ciarlatano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *