Home » Varie & Avariate » Scoperti i benefici della sauna: una al giorno protegge il cervello dalla demenza

Scoperti i benefici della sauna: una al giorno protegge il cervello dalla demenza

Scoperti alcuni effetti benefici ed inaspettati della sauna, visto che farla di frequente pare protegga dal rischio di demenza, è questo quanto stabilito da uno studio realizzato dall’Università della Finlandia Orientale e nello specifico da un gruppo di ricercatori guidati dal professor Jari Laukkanen dell’Istituto di salute pubblica e nutrizione clinica. I ricercatori, sembrano abbiano indagato per la prima volta sugli effetti della sauna sulla memoria e per poter fare ciò hanno condotto uno studio su un campione formato da 2314 uomini finlandesi adulti, di età compresa tra i 42 e i 60 anni, già precedentemente reclutati tra il 1984 ed il 1989 nel Finnish Kuopio Ischemic Heart Disease Risk Factor Study, ovvero uno studio effettuato sul rischio cardiovascolare. Sulla base delle loro abitudini di sauna, i partecipanti pare siano stati suddivisi in tre gruppi, ovvero i patiti cioè coloro i quali erano soliti fare saune dalle 4 alle 7 volte alla settimana, i Tiepidi coloro i quali erano soliti fare una sauna a settimana, ed infine gli intermedi i quali facevano saune dalle 2 alle 3 volte alla settimana.

I risultati sono stati davvero sorprendenti, visto che i ricercatori, una volta tenuto conto dei vari fattori di rischio per l‘Alzheimer, si sono accorti che maggiore era il numero di saune, minore era la probabilità di una diagnosi di demenza. Nello specifico, in coloro i quali erano presenti nel gruppo di coloro che erano soliti fare dalle 4 alle 7 saune alla settimana, il rischio di qualsiasi forma di demenza era inferiore del 66% ed ancora il rischio di malattia di Alzheimer del 65% rispetto a coloro i quali, invece, facevano la sauna una volta alla settimana. Ma questi non sarebbero i soli effetti positivi della sauna, visto che secondo alcuni dati diffusi dallo studio KIHD sembra che chi fa molte saune presente anche un ridotto rischio di morte cardiaca improvvisa, di mortalità in generale, di coronaropatie e di altri eventi cardiaci. “Di certo la salute cardiovascolare ha importanti ripercussioni sul cervello. E anche il senso di benessere e di relax che la sauna regala possono giocare un ruolo in questo senso”, ha dichiarato il coordinatore dello studio, ovvero il professor Jari Laukkanen.

Il motivo? Sembra che trascorrere del tempo ad una temperatura così elevata determina un vero e proprio allargamento dei vasi sanguigni con un miglioramento della circolazione della pressione ematica. Bisognerà che altri studi confermino questa tesi, ma si tratta ad ogni modo di un grandissimo passo in avanti nel settore della medicina e della prevenzione soprattutto.Ricordiamo, infine, che in medicina con il termine demenza si intende un disturbo acquisito su base organica delle funzioni intellettive che sono state acquisite in precedenza, ovvero la memoria a breve e a lungo termine, ed almeno una tra pensiero astratto, capacità critica, linguaggio, orientamento spazio-temporale, con conservazione dello stato di coscienza vigile.

Loading...

Altre Storie

Scadenza brevetti, farmaci low cost: anche il Cialis

Quest’anno scadranno i brevetti di ben 14 farmaci, per cui sarà possibile acquistare i farmaci generici …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *