Snapchat contro Facebook, la guerra dei social video: colmato il gap fra Snapchat e Facebook

Snapchat sta colmando il divario con Facebook nella battaglia dei social network per la sezione video. Il numero di video visti sull’app di messaggistica snapchat ogni giorno è triplicato da maggio fino a 6 miliardi, secondo fonti vicine alla società.
Un dato che può essere messo a confronto con gli 8 miliardi di video visti ogni giorno su Facebook, secondo il report della scorsa settimana, che dimostra che anche Facebook ha raddoppiato di 4 miliardi dal mese di aprile. Tuttavia l’utenza di Facebook guarda i video sia da mobile che da desktop, mentre il pubblico di snapchat – anche se numericamente inferiore – è interamente costituito da utenti con lo smartphone. Un successo davvero niente male.

Snapchat ha confermato i numeri, ma ha rifiutato di commentare ulteriormente

Il video sta rapidamente diventando una delle attività più popolari nelle applicazioni social, e in base agli esperti del settore i numeri sono destinati ad aumentare. I video sono un’importante fonte di reddito per i proprietari dei social, in quanto gli utenti li cliccano più frequentemente di immagini o contenuti testuali.
In un resoconto sugli utili della scorsa settimana, l’amministratore delegato di Facebook Mark Zuckerberg ha dichiarato che 500 milioni di persone hanno guardato uno o più video ogni giorno sul suo sito.
“Nei prossimi anni, il video diverrà ancora più coinvolgente”, ha dichiarato ​​Mercoledì scorso mister Facebook.
Il mese scorso Facebook ha cominciato a testare una nuova pagina dedicata ai video per la sua applicazione. L’obiettivo di Facebook è quello di battere il sito di video YouTube, che genera più di 1 miliardo di utenti mensili attivi, produttori a loro volta di miliardi di click ogni giorno. Snapchat, nel suo “piccolo”, afferma di avere più di 100 milioni di utenti attivi al giorno.
snapchat
Fare un confronto attendibile in questa battaglia dei social è complicato. YouTube preferisce tenere traccia dell’utilizzo in base al tempo totale trascorso dall’utente sui video, mentre Facebook conta le visite non appena l’utente trascorre più di tre secondo sul video. Snapchat si basa addirittura su frazioni di secondo, in quanto molte delle sue clip hanno durata brevissima. Il mese scorso ha lanciato un nuovo formato di annunci che consente agli utenti di promuovere un proprio brand o un’attività esibendola nel video in forma di sponsor.

Secondo eMarketer il ricavo dai video digitali nell’arco di quest’anno salirà del di 42%.
Ma quali sono i video più amati dal pubblico?
Zuckerberg ha dichiarato che la tipologia di video più guardata è molto diversa da quella di durata estesa in onda in televisione, che a quanto pare non è ancora stata accettata dal popolo della rete.
“La domanda più interessante non è nel breve termine cosa andremo a fare noi per fare accettare i video di durata più estesa, ma cosa intendono fare i media tradizionali per fare in modo che i loro contenuti siano più fruibili alla grande comunità online. E’ ancora troppo presto per ora, ma questa crescita sorprendente del settore ci fa capire che c’è ancora molto che si possa fare.”

La guerra dei social video è appena iniziata: Snapchat, Facebook e Youtube sono sempre più vicini.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*