Telstra e NBN vicine all’accordo da quasi 2 miliardi dollari con HFC

Telstra e NBN sono ormai vicini a firmare un accordo che potrebbe valere tra i 1,5 e 1,8 miliardi di dollari per aiutare a ricostruire e accelerare la conversione delle reti televisive via cavo in Australia.
Entrambe le società hanno annunciato una serie di transazioni del valore di circa 280 milioni di dollari nel corso dei prossimi quattro anni per rilevare i guasti nella rete telefonica in rame e mantenere la rete nazionale a banda larga, che vale attualmente circa 56 miliardi.
Il contratto, secondo le indiscrezioni, potrebbe essere previsto per il mese di febbraio 2016. Entrambe le parti hanno firmato un memorandum d’intesa e sono entrate nella fase finale di negoziazione di un accordo che vedrebbe Telstra gestire l’espansione e l’aggiornamento della sua rete in fibra ibrida coassiale (HFC).
Le reti HFC costruite da Telstra e Optus sono in gran parte utilizzate per fornire servizi di TV a pagamento e internet via cavo. Ma NBN ha in programma di aggiornarle e ampliarle per collegare circa 4 milioni di abitazioni e aziende con la banda larga ad alta velocità.
telstra

Telstra mette su cassa e si prepara ad iniziare i lavori

Fonti di mercato hanno indicato che l’affare varrà non più di due miliardi di dolari per Telstra, ma questo potrebbe cambiare a seconda colloqui che si terranno nel nuovo anno. Entrambe le parti hanno rifiutato di commentare al momento.
Il contratto sarebbe stato uno dei più grandi vittorie di NBN per Telstra da quando il progetto è stato lanciato nel 2011. Circa 3,6 milioni di abitazioni e aziende finiranno per essere collegato all’NBN con cablaggio HFC sotto la guida di Telstra.
Processo selettivo
Resta inteso che Telstra ha vinto l’affare in un processo selettivo, che è ben differente da una gara aperta. Poche altre aziende in Australia comprendono la rete HFC così come Telstra, che ha venduto a NBN come parte di un accordo da 11 miliardi di dollari
Negoziati analoghi sono in corso con la SingTel Optus sulla sua rete HFC, ma si prevede che il loro valore sarà molto inferiore all’affare che si sta realizzando con Telstra. Questo in parte perché un numero inferiore di abitazioni (circa 450/470 mila abitazioni) saranno collegato tramite la rete HFC Optus.
Il vantaggio di Telstra e Optus nel gestire la costruzione all’interno della loro attuale esistente rete HFC è nel semplificare il passaggio fisico di NBN durante il periodo di coesistenza“, detto un portavoce di NBN, continuando a spiegare che “i potenziali rischi migrazioni complesse potrebbero essere significativamente ridotti o evitati se il proprietario legacy gestisce la transizione al Pronto per il Servizio.”
Tuttavia nuovi contratti dovranno essere assegnati nel 2016, per i lavori di costruzione relativi all’aggiornamento. Questo perché la rete HFC originale spesso corre sotto abitazioni e aziende senza in reale collegamento tra loro.
NBN ha fatto sapere che i suoi tentativi della rete HFC Optus nel Queensland hanno prodotto buoni risultati.
Inoltre altre due società – Service Stream e BSA Limited – sono stati assegnati alla gestione e al mantenimento” dei contratti, che le fonti dicono che potrebbe essere un valore di circa 160 milioni distribuiti in quattro anni, portando il valore totale delle offerte a oltre 500 milioni nel corso dei prossimi quattro anni.

Le offerte vengono arrivano dal momento che NBN si prepara ad aumentare il carico di lavoro e accelerare la costruzione in tutto il paese per i prossimi tre anni.
In una dichiarazione alla Australian Securities Exchange, Telstra ha detto che le due offerte che hanno vinto il varranno circa 80 milioni nel corso dei prossimi 12 mesi.
Il primo contratto di tre anni prevede una fissazione dei guasti sulla rete in rame e l’avvio di un piccolo numero di nuove connessioni per i servizi che devono ancora trasferirsi al NBN“, ha detto un portavoce di Telstra.
Il secondo contratto avrebbe invece una durata di quattro anni e vedrebbe oltre alla riparazione dei guasti della linea società il collegare di nuove case e aziende per una serie di tecnologie più aggiornate.
Telstra e NBN negozieranno per concludere un contratto per la progettazione, ingegneria e gestione della costruzione della rete nazionale a banda larga sull’impronta HFC coperta dalla rete Telstra HFC esistente“, ha dichiarato infine il portavoce di Telstra.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *