Dieta dell’orologio: quando si mangiare per bruciare più grassi

Segui controcopertina.com

Il segreto per riconquistare il peso forma? La dieta dell’orologio. Che consiste nel portare a tavola i cibi giusti, ma soprattutto mangiare a orari regolari, secondo i principi della cronobiologia. Spesso, infatti, i chili di troppo dipendono proprio dal fatto che non rispettiamo i nostri ritmi interni.

«Nell’organismo la secrezione degli ormoni, la temperatura interna, la digestione e l’assimilazione dei nutrienti, il rinnovamento cellulare, la fertilità seguono precisi andamenti. Tutti questi ritmi sono sincronizzati gli uni con gli altri e vengono ritarati in continuazione, secondo l’ambiente in cui viviamo (ore di luce e buio nella giornata, cibi che portiamo in tavola, lavoro che facciamo)», spiega Marie Borrel, giornalista esperta di salute e benessere e autrice del libro I segreti della cronobiologia (Sperling&Kupfer).

Per esempio: il cortisolo, l’ormone dell’energia, raggiunge il picco la mattina tra le sei e le otto; l’adrenalina, che regola la capacità di attenzione, tocca i livelli massimi nel pomeriggio, intorno alle cinque; la melatonina, l’ormone del sonno, comincia a essere prodotta verso le dieci di sera, fino a notte inoltrata. Questi ritmi, però, possono anche alterarsi, perché mangiamo, ci svegliamo o andiamo a dormire a orari sempre diversi, non assumiamo i vari nutrienti nel momento giusto della giornata, stiamo sempre al chiuso… E a rimetterci sono il nostro benessere e anche la nostra linea.

Ecco perché per dimagrire e assicurarsi uno stato di benessere è fondamentale mangiare i cibi giusti all’ora giusta. Qui di seguito trovi il menu di una giornata-tipo, tratta dal libro della nostra esperta, dove sono riportate altre 11 giornate, studiate per raggiungere obiettivi diversi (dormire bene, non sentire il jet-lag, migliorare l’umore), sempre tenedo presenti le lancette dell’orologio.

Leggi Anche  I cellulari non causano tumore al cervello, la conferma da un nuovo studio australiano

Continua a sfogliare la nostra gallery e scopri cosa mangiare a colazione, pranzo, merenda e cena per seguire la dieta dell’orologio.

Colazione

1 bevanda calda (tè o caffè) non zuccherata + 2 fette di pane integrale tostate e imburrate + 1 fetta di prosciutto cotto o di salmone affumicato

Il consiglio in più: dopo la colazione approfittane per tonificarti. È questo il momento della giornata in cui il corpo riesce a bruciare localmente i grassi per nutrire i muscoli che lavorano. Fai qualche esercizio per gli addominali, usa i manubri per irrobustire le braccia e le spalle e le cavigliere per rassodare le gambe (in particolare le cosce) e i glutei.

Pranzo

200 g di carne o di pesce cotti al cartoccio + 1 piatto di verdure crude miste condite con olio di noci + 1 finocchio in insalata + 2 fette di pane integrale

Il consiglio in piùi grassi che hai mangiato alle 7.30 dovrebbero consentirti di arrivare tranquillamente fino all’ora di pranzo. Approfittane per non pensare né al cibo, né ai chili da smaltire. Dedicati alle tue consuete occupazioni.

E quando ti viene voglia di mettere qualcosa sotto i denti, concentrati sul respiro. Se non basta, togliti le scarpe e massaggia la parte inferiore degli alluci. Questo massaggio è utile per inviare al cervello messaggi che bloccano lo stimolo della fame.200 g di carne o pesce cotti al cartoccio

Ricorda: fare una pausa dopo pranzo è molto importante. Rispettando maggiormente i tuoi ritmi biologici, aiuti il corpo a sbarazzarsi dei grassi in eccesso. Calcola una mezz’ora di relax. Se durante questo break hai la possibilità di dormire per 10-15 minuti, tanto meglio.

Leggi Anche  I cellulari non causano tumore al cervello, la conferma da un nuovo studio australiano

Spuntino

Non saltare lo spuntino per nessun motivo: ti consentirà di fare una cena leggera senza sentirti affamata nelle ore successive. Ecco un esempio di che cosa mangiare:

1 manciata di mandorle o noci + 2 quadretti di cioccolato fondente al 70% + frutta fresca (ananas, ciliegie, lamponi, mela, pera, pesca, pompelmo, prugna) + 1 tè verde non zuccherato

Il consiglio in più: se sei al lavoro, riprendi con grinta quello che stavi facendo prima della pausa pranzo. È la parte della giornata migliore per dedicarti alle attività intellettuali. Se sei a casa, invece, leggi, scrivi o gioca a carte. Ricordati di bere regolarmente acqua o, meglio ancora, tè verde, che ha effetti diuretici e favorisce l’eliminazione di liquidi e tossine.

Cena

Insalata di lattuga condita con olio di noci + filetto di pesce bianco al vapore con riso basmati + 1 porzione di spinaci conditi con succo di limone + 1 yogurt al naturale senza zucchero

Il consiglio in più: la capacità di concentrazione cala progressivamente, mentre la condizione fisica migliora. I muscoli contengono ancora una piccola riserva di zucchero (glicogeno), che viene resa disponibile proprio in questa parte della giornata.

Un flusso di testosterone, prodotto dalle ghiandole surrenali, stimola ulteriormente l’energia muscolare. È il momento ideale per fare qualche vasca in piscina, una corsa o un’uscita in bicicletta. Al termine ti sentirai stanca, ma tranquilla.

Leggi Anche  I cellulari non causano tumore al cervello, la conferma da un nuovo studio australiano

Ricorda che occorrono una ventina di minuti prima che il cervello riceva il messaggio della sazietà. Quindi, se mangi lentamente, non solo migliori la digestione, ma assumi anche minori quantità di cibo, a tutto vantaggio della linea. Più la cena è leggera, inoltre, più il corpo brucia grassi durante la notte.

Prima di andare a letto, verso le 22: pensa a distenderti e a coccolarti. Rilassati, leggi, guarda un film, fai un bagno (non troppo caldo) alle alghe, dall’effetto sia drenante sia stimolante per il metabolismo.

Una volta a letto, prova questo esercizio di visualizzazione. Chiudi gli occhi ed esegui qualche respiro ampio e profondo; quando ti senti rilassata, visualizza immagini che possono favorire la perdita di peso. Per esempio, figurarti dentro un ascensore che scende molto lentamente dall’alto verso il basso: ogni piano che passa è un chilo che se ne va.

Colazione

1 bevanda calda (tè o caffè) non zuccherata + 2 fette di pane integrale tostate e imburrate + 1 fetta di prosciutto cotto o di salmone affumicato

Il consiglio in più: dopo la colazione approfittane per tonificarti. È questo il momento della giornata in cui il corpo riesce a bruciare localmente i grassi per nutrire i muscoli che lavorano. Fai qualche esercizio per gli addominali, usa i manubri per irrobustire le braccia e le spalle e le cavigliere per rassodare le gambe (in particolare le cosce) e i glutei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.