I 3 figli uccisi da un’auto mentre vanno a scuola, i genitori non vogliono seppellirli

Perde i suoi tre figli mentre stavano andando a scuola.  Alivia Stahl, di 9 anni, stava raggiungendo l’autobus che avrebbe dovuto portarla a scuola insieme ai fratellini di sei anni, due gemelli che si chiamavano Xzavier e Mason Ingle, quando un’auto li ha travolti uccidendoli poco prima che salissero sul bus. La famiglia ha assistito alla scena impotente e sconvolti dal dolore hanno voluto ricordare i loro bambini.

«Un genitore non si aspetta mai di dover seppellire il proprio bambino», ha raccontato la madre alla stampa locale. I bambini stavano attraversando in una strada rurale di Rochester, nello Stato dell’Indiana, insieme a loro c’era un altro bambino di 11 anni, anche lui travlto. Per i tre fratellini purtroppo non c’è stato nulla da fare, il quarto bimbo invece si è salvato pur riportando gravissime ferite dopo l’incidente.

A bordo dell’auto c’era una ragazza di 24 anni, la giovane ha dichiarato di non essersi accorta dei bambini ed è ora indagata per omicidio colposo. «Ogni sera andiamo a dormire senza baci e abbracci e ogni mattina ci svegliamo desiderando sia stato solo un incubo», hanno detto i genitori che non riescono a superare la morte dei loro bambini, «Ci mancano così tanto, tutto è cambiato per sempre». La famiglia ora si sta battendo perché vengano promulgate leggi più severe per chi investe persone in strada e sta cercando di fare una campagna di prevenzione e prudenza sulle strade, perché tragedie simili non si ripetano più.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *