Legge di Bilancio, la Camera approva. Ecco le misure per la scuola, famiglia e cultura

La legge di Bilancio è passata in uno dei due rami del Parlamento con 312 si, 146 no e 2 astenuti. Adesso il testo dovrà passare in Senato, dove sono state annunciate delle modifiche. Il testo è stato approvato a Montecitorio ed è passato dapprima per il voto di fiducia al Governo e contiene anche delle misure sulla cultura, scuola e famiglia. Vediamo come prevede la legge di Bilancio e tutti i provvedimenti.

I provvedimenti della scuola

Sono varie le misure che riguardano la scuola. Al momento la legge sembra essere nel pieno dell’Iter parlamentare ed il testo potrebbe subire delle modifiche. Tra i provvedimenti inseriti ci sarebbe anche il reclutamento nella scuola secondaria con l’abolizione del Fit. Sono attese anche novità per i servizi di pulizia, i quali non saranno più a servizi esterni con una conseguenza ben specifica, ovvero l’internalizzazione del servizio ed assunzione attraverso concorso per titoli ed esami relativo al personale interessato. Sembrano esserci in arrivo delle notizie piuttosto positive per le maestre, visto che circa 2000 saranno assunte per poter potenziare il tempo pieno al Sud. Sono previste assunzioni anche per i professori nei licei musicali, questo semplicemente con un solo obiettivo, ovvero permettere lo svolgimento della seconda ora di strumento. In totale saranno 400 i docenti assunti in questo campo, mentre saranno 20 quelli esperti facenti parte delle equipe territoriali formative, i quali verranno esonerati dall’insegnamento e saranno occupati in altre pratiche, ovvero diffondere pratiche didattiche innovative che risultano con il Piano Nazionale Scuola Digitale.

Provvedimenti sulla cultura

Sono attese anche tante misure importanti per cultura e tra questi ci sarebbe un emendamento che è stato firmato dal M5S denominato “Misure di sostegno e sviluppo nel settore dei beni e delle attività culturali”. Questo testo è stato approvato dai Deputati che hanno apportato però delle modifiche rispetto alla versione originaria. Sono previsti interventi riguardanti l’assunzione del personal al Ministero dei Beni culturali, all’Accademia della Crusca, fondi per le infrastrutture con tanto di misure antincendio nei musei così come nei luoghi sede del Mibact. E’ stato predisposto l’incremento del fondo per lo sviluppo di investimenti nel cinema e nell’audiovisivo.

I provvedimenti per le famiglie

Predisposti interventi a sostegno delle famiglie, come il bonus bebè, congedo paternità che sono presenti nella legge di Bilancio. Ecco nello specifico quanto previsto: Screening neonatale anche per malattie genetiche; proroga del bonus bebè per il 2019, con aumento del 20% dal secondo figlio; riconfermati il fondo assistenza agli studenti con disabilità e estensione di alcune detraibilità; aumento delle rette per gli asili nido; aumento di un giorno (da 4 a 5) per congedo di paternità; Fondo per le vittime di violenza; donne, il Dipartimento Pari Opportunità metterà a disposizione nel 2019 33 milioni di euro.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *