Lei, 15 anni, incinta di 8 mesi, entra in quella casa. Poi l’orrore più assoluto

L’ha colta di sorpresa, poi, con un coltello l’ha pugnalata a morte.Poi, una volta che si era accertata fosse morta, le ha squartato la pancia e le ha strappato via il feto di 8 mesi che aveva in grembo. Voleva che il piccolo restasse in vita ma, per errore, ha ucciso anche lui. Poi lo ha gettato via in una vasca da bagno posizionata vicino a un cassonetto. Dopo tutto questo, Mirian Siqueira, l’autrice 25enne di questo orrore che si sta facendo accapponare la pelle al solo scriverne, è andata dalla Polizia. Cosa l’ha spinta a fare tutto questo? Semplice, voleva impossessarsi di Jesus, il bimbo che Valissia Fernandes – 15 anni – stava aspettando. È stato proprio il marito della Siqueira a ritrovare il corpo della ragazza in un bidone all’interno del giardino della loro abitazione a Pitangueiras, nello stato di San Paolo.

Ma la storia è ancora più allucinante di così. Il movente di questo inconcepibile gesto? A quanto pare la Siqueira, che vende prodotti per bambini, aveva detto ad amici e parenti di essere incinta. Il giorno del fatto avrebbe incontrato la vittima teenager in uno studio fotografico dove vanno a farsi fotografare le mamme in dolce attesa. L’avrebbe invitata a casa sua per mostrarle della scarpe da bambino, poi l’avrebbe uccisa nel modo barbaro che vi abbiamo raccontato sopra. Ma non è ancora finita.

”Non riusciva a rimanere incinta e soffriva tantissimo – ha raccontato Elida, la sorella di Valissia – così ha squarciato l’utero di mia sorella per rubarle il bimbo. Nel frattempo, con tutti, si spacciava per una donna incinta. Visto che comunque la sua pancia era abbastanza grande, era facile crederci”. Ma le atrocità non sono finite. ”In casa aveva anche sistemato una stanza per il bimbo e, ogni mese, andava dal ginecologo”, le parole di Elida sono pugnalate al cuore: ”Vogliamo giustizia, vogliamo che la responsabile di questo orrore paghi”.

Il marito dell’assassina, che ha ritrovato il corpo dell’adolescente, ha dichiarato a una televisione locale: ”Mirian diceva di essere incinta ma io non ho idea se quella fosse la verità o no”. Sul fatto, avvenuto mercoledì 12 ottobre 2016, sta investigando la Polizia. Il bimbo di Valissia è morto probabilmente a causa di una coltellata in faccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.