Pensione sociale e di invalidità: quando è previsto l’arrivo delle bustone Inps 2019?

Segui controcopertina.com

Ci si chiede quando arriveranno le Bustone INPS 2019, riguardanti la pensione sociale e di invalidità. A partire dal mese di settembre scorso, pare siano partite le spedizioni del Bustone rivolte ai pensionati e nella maggior parte dei casi, si tratta di un plico che viene inviato proprio a tutti i soggetti in pensione con la finalità di verificare i redditi che sono derivati da prestazioni assistenziali e trattamenti pensionistici. All’interno della busta sono contenuti tutta una serie di documenti piuttosto utili per i pensionati che risiedono in Italia e all’estero nonché tutta una serie di moduli anche da compilare e da presentare entro un certo termine di scadenza all’inizio del nuovo anno. Attraverso la consultazione di questi moduli, poi sarà limpidezza a verificare la permanenza oppure la perdita di determinati requisiti che danno così diritto alle prestazioni assistenziali monitorando la situazione di ogni soggetto.

Leggi Anche  Pensione anticipata 2019 e Legge 104 per dipendenti privati e pubblici

Bustone Inps 2019: cosa contiene all’interno

Una volta che il Bustone sarà recapitato al pensionato e aperto si troveranno, come già abbiamo anticipato. tutta una serie di documenti informativi e modelli che dovranno essere compilato e poi presentato. Tra i documenti ci sarebbe una lettera di presentazione con un elenco di informazioni riguardanti servizio online e dell’Istituto e invece tra i moduli ci sarà il cosiddetto Modello RED 2019 che sarà diverso per i pensionati che risiedono in Italia e per quelli che invece risiedono all’estero. Tale modulo dovrà essere ovviamente compilato in tutte le sue parti seguendo un foglio informativo allegato e servirà proprio per verificare qual è la situazione reddituale del cittadino attuale per poter verificare il diritto alle prestazioni assistenziali in corso.

Leggi Anche  Pensioni Quota 100, ultime notizie: docenti tagliati fuori

Il modello RED, però non sarà l’unico un contenuto all’interno del plico perché ci sarà anche il modello 503 aut che però è soltanto riservato ai pensionati che risiedono in Italia,  le cui pensioni sono soggette a trattenute per lavoro autonomo a causa dell’incolumità tra pensione e redditi da lavoro. Questo monello dovrà essere compilato dai titolari della pensione di invalidità, ma anche di pensione a carico di gestioni previdenziali riguardanti il lavoro autonomo. All’interno del Bustone INPS potrebbero anche esserci i modelli di dichiarazione riservati Ai titolari delle prestazioni assistenziali e anche quello riguardante l’indennità di frequenza.

Saranno i titolari di pensioni di invalidità civile a compilare una dichiarazione apposita nel caso di ricovero gratuito e in questo caso si parla del Modello Icric, mentre si parla di modello iclav nel caso in cui il titolare di pensione di invalidità dovrà compilare il modello in caso di svolgimento di attività lavorativa nel corso dell’anno. Tutti i titolari di pensione sociale dovranno invece compilare il modello ACC AS/PS, attraverso il quale si dichiara era sotto la propria responsabilità se nel corso dell’anno si è soggiornato fuori dall’Italia oppure se si ha usufruito di un ricovero gratuito in istituto.

Leggi Anche  Pensione invalidità civile Inps, quando viene sospesa? Tutti i poteri della Commissione medica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.