Economia

Pensioni novità: Manovra ufficiale, il Senato vota su Quota 100, Opzione donna e aspettative vita

Tante novità in termini di pensioni, Quota 100, proroga Opzione Donna, Quota 41, usuranti, precoci, taglio assegni indicizzazioni, aspettative di vita. E’ stata già approvata la Manovra Finanziaria, la Legge di Bilancio 2018-2019 dopo la votazione che è arrivata nei giorni scorsi, riguardo il maxi-emendamento. Novità per le pensioni e attese soltanto alcune sorprese. Quota 100 sembra sia stata approvata, ma nel maxi-emendamento non sembra essere stato inserito il nome Quota 100, ma si parla soltanto un intervento generico sulle pensioni, con un budget più ridotto di quello che era quello iniziale. Sono stati confermati tagli agli assegni, prevista un’indicizzazione bloccata sopra gli assegni circa tre volte il minimo e quindi fissato a 1520 ero lordi per tutta la durata del 2019. A restare così, come sono nel testo ufficiale, sono le aspettative di vita e non sembra ci siano state delle modifiche nel maxi-emendamento come in tanti chiedevano.

Rimane ancora un mistero quello della proroga di Opzione Donna, che non sembra ci sia nel testo della Manovra e neanche nel maxi-emendamento. Questa misura, dovrebbe entrare in Manovra, altrimenti un altro modo potrebbe essere un decreto legge che dovrebbe partire nel 2019. Novità invece in arrivo proprio su Opzione Donna, le quali pare siano state confermate dal Vice Premier Di Maio e dalla Camera. Proprio parlando della misura opzione donna sembra che abbia parlato con il quale risponde ad una domanda detto che questa misura ti si farà sicuramente a gennaio che arriverà un decreto apposito.

Effettivamente le possibilità pare fossero due ovvero o che venisse inserite in manovra, oppure in un decreto legge a gennaio. Sembra proprio che Lega e Movimento 5 Stelle, però abbiano scelto per questa misura il decreto legge che dovrebbe arrivare nel mese di gennaio.Ad ogni modo, la Manovra sarà votata soltanto il 28 dicembre e pare non sarà modificata in alcun modo. Non sembra comparire nel testo, la proroga dell’Ape Social.

Al momento non sembrano esserci nemmeno novità riguardanti quota 41, precoci e usuranti, ma purtroppo si sapeva già che effettivamente per questo 2019 non ci fossero delle grandi novità. Riguardo quota 100, si è venuto a sapere che comunque tutto sarà rimandato ai prossimi giorni,  ovvero quando sarà presentato il decreto attuativo per capire davvero come questa misura potrà funzionare e quando effettivamente partirà. Stando a quanto riferito, sembra che le domande per poter usufruire di quota 100 dovrebbero essere fatte all’INPS a partire dal mese di aprile ma bisognerà comunque stare piuttosto attenti al meccanismo delle finestre che effettivamente daranno la possibilità di uscire dal mondo del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *