Pensioni Quota 100, intervento del Ministro Salvini “Stanziati più soldi”

Segui controcopertina.com

Sul tema pensioni e nello specifico su quota 100 è tornato a parlare il vice premier Matteo Salvini, il quale ha assicurato che sono stati stanziati più soldi per l’adozione di questa misura tanto attesa, ma anche tanto discussa. Il vicepremier nonchè segretario della Lega, è tornato quindi a parlare di previdenza e lo ha fatto in riferimento ai soldi stanziati per poter attuare la così tanta attesa riforma, che andrebbe a superare la legge Fornero. Come abbiamo già visto più volte, la bozza della legge di bilancio prevede che siano stanziati 6,7 miliardi di euro per il 2019 e 7 miliardi di euro per il 2020. Tuttavia però la Commissione Europea ha minacciato di sanzionare l’Italia avviando una procedura di infrazione in seguito proprio alla manovra italiana la cui percentuale di deficit risulta essere pari al 2,4%. Per evitare questo pericolo, i tecnici del governo si sono mossi per tentare di trovare una soluzione e evitare quindi questa sanzione da parte della commissione europea.

Leggi Anche  Pensioni oggi, Quota 100 penalizzante: docenti tagliati fuori

Anche per questo motivo, nelle scorse settimane c’è stato già un incontro tra il Presidente del Consiglio italiano Conte ed il presidente della commissione europea Junker, un incontro durante il quale pare che ci siano fatti dei passi in avanti, si sono poste le basi verso una pacifica risoluzione della controversia. Nei giorni scorsi Quindi è anche intervenuto Salvini, su quelli che sono i provvedimenti attuativi di Quota 100 e reddito di cittadinanza. Nonostante si possa pensare che il governo avesse fatto dei passi indietro la volontà di Di Maio e Salvini è sempre stata quella di andare avanti senza alcun tentennamento e senza alcuna penalizzazione nei confronti dei cittadini italiani.

Leggi Anche  Pensione anticipata con 30 anni di contributi, quali alternative a Quota 100?

Riguardo l’attuazione della misura, Salvini ha aggiunto che il termine di avvio di quota 100 non sarà oltre il mese di febbraio 2019 ed aveva assicurato che non sarà tolto nulla di ciò che spetta e nulla di ciò che si era preventivato In un primo momento. Adesso però forse in seguito ad alcuni sviluppi dal punto di vista tecnico, lo stesso Salvini ha fermato che potrebbero esserci delle novità, in termini di stanziamento fondi.

“Abbiamo impostato per il reddito di cittadinanza e la legge Fornero 16 miliardi di euro, ma i tecnici che stanno lavorando ci hanno detto che probabilmente abbiamo messo sul banco anche più soldi di quelli che serviranno perché secondo i calcoli, lo stesso risultato si può portare a casa mantenendo gli impegni con tutti con meno soldi”, sono queste le parole di Salvini rilasciate ai microfoni di Sky Tg24, comunicando quella che è l’attuale situazione sui conti. Dalle sue parole, è facile capire come potrebbe esserci qualche novità nei prossimi giorni tanto da aggiungere ” Se qualcuno mi dice che posso prendere una parte di quei soldi e usarli per le regioni alluvionate sistemare le scuole o le strade quei soldi li sposto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.