Samsung Galaxy S9 Plus: Recensione, caratteristiche tecniche e prezzo

Samsung Galaxy S9 Plus in colorazione Titanium Gray arriva in Italia nei negozi TIM, nella versione da 256 GB di memoria interna. La nuova variante va ad aggiungersi a quelle Midnight Black, Lilac Purple e Coral Blue, disponibili dal lancio.

Samsung Galaxy S9 Plus è uno smartphone che non ha bisogno di presentazioni , e questa nuova edizione Titanium Gray (argento) va a ricoprire il vuoto lasciato da Galaxy S8/S8 Plus Arctic Silver, colorazione non riproposta nel nostro Paese, almeno fino ad ora (anche se con qualche piccola differenza cromatica).

Il Galaxy del rilancio

Per il colosso coreano non è stato un anno totalmente positivo. Nonostante al suo lancio il Galaxy S8 sia stato presentato come lo smartphone più evoluto, quello che avrebbe dovuto dominare il mercato di fascia alta, in quasi un anno ha venduto meno di quanto abbia fatto HPhone X in un solo mese. Le motivazioni vanno cercate in diversi fattori. Innanzitutto il prezzo, un po’ troppo alto, e un mercato Android sempre più affollato di nuovi competitor come Nokia, Xiaomi, Honor e così via. E l’unica vera novità, ovvero il display Full Vision, è stata subito copiata da altri produttori facendo perdere l’interesse iniziale per il Galaxy S8. Ora Samsung ci riprova col Galaxy S9, in un momento dove l’effetto dell’iPhone X si è

Black, Titanium Grey, Coral Blue e il nuovo Lilac Purple. Il Galaxy S9 è inoltre resistente all’acqua secondo lo standard IP68.

Lo schermo SAMOLED

Poche le novità da questo punto di vista. Per il Samsung Galaxy S9 abbiamo un display SAMOLED Quad HD+ da 5,8 pollici, mentre la versione Plus è stata equipaggiata con un più ampio schermo da 6,2 pollici.

Un cuore tutto nuovo

Il Galaxy S9 è uno dei primi smartphone a essere equipaggiato col processore Qualcomm Snapdragon 845 mentre per la GPU abbiamo un chip Adreno 630. Questo octa-core di nuova generazione dovrebbe garantire performance superiori del 25% rispetto al Galaxy 58 ed essere circa il 30% più efficiente. Come già fatto in passato, però, Samsung potrebbe adottare soluzioni differenti a seconda del mercato.

Il Qualcomm Snapdragon 845 dovrebbe equipaggiare i device distribuiti sul mercato USA e in Cina, mentre per il resto del mondo la casa coreana dovrebbe usare un processore proprietario Exynos 9810. Il resto della configurazione hardware prevede 4 GB di RAM e 64 GB di Storage per il Galaxy S9, mentre 6 GB di Ram e 128 GB di Storage per il Galaxy S9 Plus.

Foto perfette di notte

Samsung ha adottato una differente soluzione per la fotocamera posteriore. Per il Galaxy S9 abbiamo una posteriore da 12 MP Dual Pixel con apertura variabile da f/2.4 a f/1.5 e stabilizzatore ottico, mentre per il Plus le fotocamere sono due, con una seconda sempre da 12 MP ad apertura fissa. Non sappiamo se abbia adottato i nuovi sensori Isocell, ma attraverso alcuni video in anteprima circolati in Rete, il produttore coreano ha dato un saggio delle potenzialità di questo sistema.

Con un’apertura di f/1.5 dovrebbe essere in grado di scattare ottime foto anche di notte. Inoltre dovrebbe offrire la registrazione video a 480 fps a 720p per realizzare clip rallentate di sicuro effetto. A tutto questo si aggiunge la possibilità di realizzare emoticon 3D attraverso la fotocamera frontale da 8 MP, un po’ come le Animoji già viste sull’iPhone X.

Audio ad alta fedeltà

Samsung non ha trascurato neanche la sezione audio. Sui nuovi top di gamma troviamo un sistema integrato di speaker stereo con Dolby Surround realizzato in collaborazione con AKG.

Batterie capienti

Nulla cambia in termini di capacità per la batteria del nuovo top di gamma Samsung. Sul Galaxy S9 abbiamo una batteria da 3.000 mAh, mentre sull’S9 Plus è stata adottata una più capiente da 3.500 mAh. L’autonomia dovrebbe però migliorare, grazie alle nuove CPU che hanno consumi più efficienti.

La fotocamera posteriore da 12 Mpixel ha un’apertura f/1.5 capace di catturare immagini luminose anche in ambienti bui e registra video superveioci fino a 480 fps.

Caricatore Wireless e Dock nuovi

Attraverso il manuale messo online dalla stessa Samsung si scopre come è fatto il nuovo caricatore Fast Wireless EP-N5100, acquistabile a parte. È simile al modello precedente dell’S8, ma più sottile. Utilizza la tecnologia Qi, è dotato di due bobine di ricarica invece di tre e dovrebbe riuscire a ricaricare completamente il telefono in circa due ore. Per evitare problemi di surriscaldamento è stata inserita una ventola di raffreddamento che si avvia automaticamente quando si superano certe temperature. Nuovo anche il DeX Pad, la docking station che consente di collegare il Galaxy a un monitor per usarlo come un computer.

Nella nuova versione il Galaxy S9 si dovrebbe poter inserire anche orizzontalmente per usarlo come trackpad.

Quali saranno i prezzi?

Il Galaxy S9 dovrebbe avere un prezzo iniziale compreso tra i 700 e i 750 euro, mentre la versione più grande, ovvero il Galaxy S9 Plus, dovrebbe costare circa 899 euro. Questi almeno i prezzi iniziali, ma, come già successo in passato, i top di gamma del produttore coreano non reggono a lungo il prezzo di listino. Nella dotazione sono forniti anche auricolari prodotti da AKG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *