Test Medicina, abolizione sul numero chiuso, Palazzo Chigi annuncia ma poi ci ripensa

È mattina subito dopo l’alba quando viene diffuso un comunicato stampa sull’attuale manovra divulgato dal sito della presidenza del consiglio dei ministri, dove spunta l’abolizione del numero chiuso per l’inserimento affronta di medicina. Parliamo di una grande novità che, all’inizio il ministero della salute di non sapere nulla. Anche il ministro dell’istruzione Marco Bussetti dice: “voglio essere sincero, a me non risulta questa cosa. Farò dovute verifiche”.

Verso mezzogiorno la ministra alla Salute Giulia Grillo e il collega Bussetti fanno un comunicato stampa congiunto, nel quale non affrontano in modo diretto il provvedimento del consiglio dei ministri, dicono solo che hanno chiesto un aumento degli accessi e delle borse per le specializzazioni di Medicina. Non una abolizione completa, dunque. Comunque “si procederà per gradi”. I ministri scrivono: “Abbiamo chiesto in sede di consiglio dei ministri di aumentare sia gli accessi sia i contratti delle borse di studio per Medicina. E’ un auspicio condiviso da tutte le forze di maggioranza che il Governo intende onorare. Si tratta chiaramente di un percorso da iniziare già quest’anno per gradi. Per assicurare l’aumento dei posti disponibili e avviare un percorso condiviso, a breve sarà convocata una riunione con tutti i soggetti interessati a cominciare dalla Crui”. I due ministri parlano di aumento degli accessi, cosa che sembra legata più che altro a un aumento del numero chiuso. In realtà nel comunicato del loro Governo sembra esserci un’apertura a tutti i candidati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.